Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:10 METEO:PISA12°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 31 gennaio 2023
Tutti i titoli:
corriere tv
Pd, ecco come si è autodistrutto e chi sta con chi, nelle primarie

Attualità domenica 22 gennaio 2023 ore 19:00

Movida responsabile, l'ordinanza si rinnova

Prorogato l'atto che disciplina gli orari di chiusura delle attività commerciali del centro storico. Resterà in vigore fino al 30 Settembre



PISA — Il Comune rinnova l'ordinanza volta ad arginare il fenomeno della malamovida e proroga fino al 30 Settembre il documento che disciplina gli orari di chiusura delle attività commerciali del centro storico.

L’ordinanza, concordata con le associazioni di categoria cittadine che proprio nei giorni scorsi hanno firmato il “Patto per il decoro urbano e per una movida responsabile 2023”, era stata approvata lo scorso Luglio ed era scaduta domenica 15 Gennaio.

"L’atto - si legge in una nota trasmessa da palazzo Gambacorti - prevede che da oggi, 21 Gennaio, e fino al prossimo 30 Settembre, i pubblici esercizi, gli esercizi commerciali e quelli artigianali all’interno delle zone A e B del centro storico dovranno cessare la propria attività entro le ore una dei giorni dalla domenica al giovedì; entro le 2 dei giorni a cavallo tra venerdì e sabato e tra sabato e domenica. Le attività non possono inoltre essere riprese prima delle 6 del giorno successivo. È consentito un periodo di trenta minuti, dopo l’orario di chiusura, per sistemare gli arredi esterni e svolgere le attività di pulizia all’interno, senza alcuna somministrazione o vendita".

L’ordinanza prevede inoltre che “Qualora si verifichino episodi di eccessivo affollamento di piazze o altri spazi pubblici delimitati, al fine di tutelare la salute e l’incolumità delle persone, il personale delle forze di polizia in servizio ha facoltà di procedere alla momentanea chiusura della piazza, salva la possibilità di accesso/deflusso ai pubblici esercizi preventivamente prenotati dal cliente ed alle abitazioni private. Al fine di rendere effettive le prescrizioni di cui alla presente ordinanza, gli accessi alle aree interessate possono essere presidiati e regolati da personale della agenzie private di vigilanza con le quali il Comune di Pisa abbia stipulato contratti di fornitura del servizio. L’attività del suddetto personale sarà, in ogni caso, diretta e supportata dalla polizia municipale e dalle altre forze di polizia in servizio”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il mezzo è stato bloccato dalla polizia dopo un breve inseguimento. A bordo viaggiavano due uomini di 30 e 42 anni, finiti in manette
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Cronaca