Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:PISA13°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 27 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Festa Leclerc: tutti in acqua dopo il trionfo, tuffo anche per il team principal

Attualità domenica 04 febbraio 2024 ore 09:30

Movimento No Base, "Parco, Bani si dimetta"

La manifestazione davanti al Parco

Le associazioni che compongono il coordinamento contrario alla base all'ex Cisam lanciano la petizione per far dimettere il presidente dell'Ente Parco



PISA — Tutelare il Parco di San Rossore dalla speculazione e dal progetto di base militare. Torna alla carica il Movimento No Base, che dopo una manifestazione davanti agli uffici della sede dell'Ente ha chiesto le dimissioni del presidente Lorenzo Bani.

"La base per l’addestramento operativo dei reparti speciali dei Carabinieri sarebbe collocata nell'area ex Cisam - hanno spiegato dal Movimento - che si trova nel cuore di una più vasta area che nel corso dei decenni la Regione, l’Unione Europea e l’Unesco hanno ritenuto degna di speciali misure di tutela: l’inserimento nell’area interna del parco regionale, la designazione come zona cuscinetto di una riserva della biosfera e la designazione come Zona di protezione speciale".

"Proporre una base militare con relativo carico di abbattimento di alberi, asfaltatura di strade traffico di mezzi non può essere spacciata come operazione a impatto zero soltanto perché i nuovi edifici avranno i pannelli solari - hanno aggiunto - le tanto pubblicizzate nuove piantumazioni che rimpiazzino gli alberi che verranno tagliati non saranno mai una compensazione adeguata e la perdita di naturalità; inoltre, gli impegni che l’Italia ha sottoscritto sulla necessità di aumentare la superficie delle aree protette per conservare la biodiversità ci impediscono di intaccare un ecosistema ad alto livello di protezione: questo un presidente del Parco regionale più importante della Toscana dovrebbe saperlo".

Nel mirino, dunque, c'è anche la gestione del Parco stesso da parte di Bani, contro il quale il Movimento ha indetto una raccolta firme per promuoverne le dimissioni attraverso la piattaforma Change.org.

"La richiesta sarà indirizzata al presidente della Regione, Eugenio Giani, e a lui saranno consegnate le firme al termine della campagna con una richiesta esplicita di un cambio di politica di gestione del territorio - hanno concluso - in un momento cruciale in cui è in discussione il nuovo Piano integrato del Parco e ci si aspettano da un momento all’altro proposte più puntuali sulla progettazione della base militare".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I Nas riscontrano pessime condizioni igienico sanitarie in un ristorante: è scattata immediatamente la chiusura del locale da parte dell'Ausl
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Politica

Attualità