Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:25 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 20 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, come si elegge il presidente della Repubblica: tutto quello che c'è da sapere

Attualità lunedì 25 luglio 2016 ore 16:18

Multe, 4 su 5 sono fatte ai non residenti

Aumentano le contravvenzioni ma anche la capacità di riscuoterle. Il dato pisano è quello di una città da 90mila residenti ma con turisti e studenti



PISA — Si intensifica l’azione di contrasto agli automobilisti indisciplinati, come quelli che parcheggiano in divieto di sosta o in doppia fila. E contemporaneamente aumenta la capacità di riscossione delle multe arretrate. 

Secondo i dati diffusi dal Sole 24 Ore (fonte Siope, Sistema informativo delle operazioni degli enti pubblici), Pisa (+29% di incasso nel primo semestre 2016 per un totale di 3,4 milioni di euro) è in controtendenza rispetto al resto d'Italia (-12%).

L'analisi si riferisce a quanto i Comuni hanno incassato da gennaio a giugno sia per le multe dell'anno in corso sia grazie al recupero degli arretrati. Questo dato non è spiegabile solo dall'aumento del numero di sanzioni, che pure c'è stato (+16% nello stesso periodo di riferimento), ma anche «dall'aumentata capacità di riscossione grazie all'attività della Sepi che sempre di più è in grado di andare a recuperare le risorse delle multe non pagate garantendo così l'equità del trattamento - spiega l'assessore al bilancio del Comune di Pisa Andrea Serfogli - è invece fuorviante il calcolo delle sanzioni per numero di patentati residenti: Pisa è vissuta ogni giorno oltre i suoi 90mila residenti da pendolari, studenti e turisti. Infatti oltre l'80% delle multe è comminata a non pisani. Rifacendo il calcolo con le sole sanzioni prese dai pisani, Pisa scenderebbe dal 5° posto (58,5 euro in media) al 66° posto (10,5 euro in media)»

Come vengono reinvestiti i soldi delle multe: il 50% viene utilizzato per i miglioramenti della sicurezza stradale. In particolare per le manutenzioni (25% del totale), la segnaletica stradale (12,5%) e la Polizia Municipale (12,5%) con attenzione a progetti specifici per migliorare la sicurezza. Il restante 50% viene utilizzato dal Comune di Pisa per la spesa corrente e quindi contribuisce a finanziare servizi come asili, trasporti, pulizia, sociale


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati aggiornati dal bollettino regionale fanno salire a 71286 le positività registrate da inizio epidemia in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Ciro Vestita

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità