Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:05 METEO:PISA17°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 25 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Onorificenza a Liliana Segre, Casellati si commuove: «Lei ha trasformato l'orrore in memoria»

Attualità lunedì 11 dicembre 2017 ore 16:06

PhDay, giornata dedicata al dottorato di ricerca

L'ateneo pisano si appresta a celebrare la prima “Giornata del dottorato di ricerca” coinvolgendo tutti i suoi oltre 650 dottorandi



PISA — Domani, martedì 12 dicembre, al Polo Piagge, l’Università di Pisa celebra la prima “Giornata del dottorato di ricerca”, un’iniziativa che entra ufficialmente a far parte del calendario degli appuntamenti della comunità accademica pisana. 

Con il PhDay il rettore Paolo Mancarella inaugura l’anno dottorale con un appuntamento rivolto agli oltre 650 dottorandi iscritti dell’ateneo, accoglie i nuovi ammessi e saluta quanti hanno conseguito il titolo nell’ultimo corso.

Sarà una giornata densa di appuntamenti, seminari e workshop, volta soprattutto a offrire momenti di formazione, scambio e approfondimento. La cerimonia si aprirà alle 9,15 con i saluti del rettore Paolo Mancarella a cui seguiranno le testimonianze di due eccellenze dell’ateneo pisano che, dopo aver avviato la propria carriera presso l’Università di Pisa, hanno saputo conquistarsi posizioni di rilievo sulla scena internazionale nell’ambito delle ricerche legate all’intelligenza artificiale: Francesca Toni, docente e studiosa presso l’Imperial College di Londra, e Francesca Rossi, ordinario presso l’Università di Padova e attualmente ricercatrice in etica dell’Intelligenza artificiale presso la sede newyorkese dell’IBM.

Il programma della giornata proseguirà con numerose attività di formazione e informazione, pensate per illustrare i punti di forza del percorso di dottorato all’Università di Pisa: sarà possibile conoscere le più interessanti opportunità per far ricerca europea e internazionale, anche grazie agli accordi di mobilità realizzati dall’Ateneo e dedicati al dottorato; e imparare a valorizzare i risultati ottenuti sia in ambito di valutazione accademica, sia all’indomani del conseguimento del titolo nelle più svariate possibilità di futuro professionale: nel mondo del lavoro, dell’innovazione, dell’imprenditoria o dell’insegnamento superiore.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte Coronavirus. I dati aggiornati alle ultime ventiquattro ore dal bollettino regionale. Nessun decesso nel Pisano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Attualità