comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 21°28° 
Domani 19°28° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 06 luglio 2020
corriere tv
#iorestoacasa, le note di Morricone in versione rock scaldano una piazza Navona deserta

Cronaca sabato 28 marzo 2020 ore 10:06

Prefettura, cabina di regia e controlli

Cabina di regia e controlli per la prosecuzione delle attività economiche consentite. Il ruolo ricoperto dalla Prefettura



PISA — Il Prefetto di Pisa, Giuseppe Castaldo, ha impartito "specifiche direttive" per l’attuazione dei decreti del presidente del Consiglio che hanno deciso lo stop di una serie di attività produttive e commerciali per l'emergenza coronavirus.

Alle Prefetture, infatti, è assegnata la "valutazione sulla sussistenza delle condizioni attestate dagli operatori economici nelle comunicazioni di prosecuzione di alcune attività ulteriori rispetto a quelle già direttamente consentite"

Il Prefetto ha insediato un gruppo di lavoro congiunto tra Prefettura, Camera di Commercio, Vigili del fuoco e Forze di Polizia per l’esame delle domande.

Ad oggi, sono circa 700 le istanze già inviate in Prefettura.

“Il Gruppo di lavoro – precisa il Prefetto Castaldo – si riunirà in videoconferenza più volte al giorno, valutando con la massima attenzione le domande, ai fini dell’imprescindibile esigenza di salvaguardia della salute pubblica e della continuità dei processi produttivi, nonché della garanzia dei livelli occupazionali e delle condizioni di lavoro dei dipendenti. Ho avviato sul tema una interlocuzione con le parti sociali – rappresentanti delle categorie produttive e sindacati dei lavoratori – per acquisire segnalazioni e ogni utile elemento di conoscenza. Con i soggetti il confronto sarà costantemente rinnovato, come pure il concorso degli enti territoriali, al fine di definire i casi più complessi”.

Controlli serrati sull’osservanza dei due decreti saranno delegati alle Forze dell’ordine, alle Polizie locali e ai competenti uffici per la verifica delle condizioni di sicurezza nelle aziende.

Chiedo la collaborazione di tutti gli operatori e delle parti sociali – conclude il Prefetto - nel segnalare le situazioni anomale o le fattispecie in cui emerga la carenza di presupposti o condizioni per proseguire l’attività”. 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Lavoro

Sport