Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:18 METEO:PISA11°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 26 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il centro di Catania scomparso sotto la forza dell'acqua

Cronaca venerdì 30 giugno 2017 ore 12:59

Riaperta la gioielleria Ferretti

Via i sigilli dal negozio di via Battelli che il 13 giugno è stato teatro della rapina finita nel sangue. I complici di Bernardi ancora in fuga



PISA — Di quella terribile sera resta la vetrina scheggiata da uno dei proiettili. Tolti i sigilli alla gioielleria Ferretti di via Battelli, il negozio oggi ha riaperto dopo la rapina del 13 giugno, finita nel sangue.

Simone Bernardi, il rapinatore che insieme a due complici ancora in fuga, decise di mettere a segno un colpo nella gioielleria, venne ucciso da un proiettile sparato dal gioielliere, intervenuto in difesa della moglie che si era vista puntare contro una pistola dai rapinatori.

Numerosi gli atti di solidarietà della città nei confronti di Daniele Ferretti e della moglie Giuliana Malucchi. In queste due settimane sono state organizzate fiaccolate, manifestazioni ed è stato aperto un conto corrente dove far confluire donazioni per aiutare il gioielliere, ora indagato per omicidio volontario, a sostenere le spese legali, mentre in via Battelli, proprio accanto alla gioielleria, i commercianti della zona hanno affisso uno striscione con su scritto "Vicini alla famiglia Ferretti".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
L'uomo è stato bloccato dalla polizia municipale dopo una colluttazione. Poi, durante i controlli, è spuntato fuori lo stupefacente
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Spettacoli