QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 15° 
Domani 12°17° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 27 maggio 2019

Attualità martedì 16 gennaio 2018 ore 16:52

Sapori tipici, parte lo street food contadino

Una nuova norma, introdotta con la legge di bilancio, consente ai coltivatori diretti di cucinare e vendere in strada i propri prodotti



PISA — Via libera allo street food contadino anche in provincia di Pisa. Le aziende agricole potranno vendere direttamente i propri prodotti trasformati e cucinati anche in forma itinerante. E’ il caso, per esempio, della zuppa di cavolo nero e della trippa alla pisana, che potranno essere cucinati e somministrati in strada.

Il provvedimento, sollecitato anche da Coldiretti, è stato inserito nella manovra di bilancio a fianco della decontribuzione per giovani agricoltori, al bonus verde fino alla sterilizzazione delle aliquote Iva. Una opportunità importante per i produttori, considerato che nell'ultimo anno un consumatore su due ha mangiato cibo da strada, secondo l’indagine Coldiretti/Ixe’. Ora sarà finalmente possibile farlo acquistando direttamente a chilometri zero dagli agricoltori e dagli allevatori a garanzia della genuinità e della qualità ma anche del rispetto degli ingredienti e della vera tradizione enogastronomica Made in Italy. 

“Per le aziende agricole - ha spiegato Fabrizio Filippi, presidente Coldiretti Pisa - si apre uno scenario di grandi prospettive. Potranno manipolare e cucinare i prodotti che coltivano anche in maniera itinerante così come accade abitualmente per molti prodotti. E’ un’opportunità importante per qualificare l’offerta delle città minacciata dalla banalizzazione e dall’omologazione ma anche per difendere l’identità alimentare nazionale che rischia di sparire dalle strade e dalla piazze invase dal kebab al sushi, dalla frutta fuori stagione come le caldarroste congelate disponibili durante tutto l’anno. E’ uno strumento che permetterà di valorizzare anche i piccoli centri storici”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Politica

Politica