Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:34 METEO:PISA12°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 20 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontri a Roma e assalto alla Cgil, Lamorgese contestata alla Camera

Attualità giovedì 16 settembre 2021 ore 14:26

Sepi ha ripreso le riscossioni coattive

La sede di Sepi alla Sesta Porta

Avviso ai contribuenti dlla società che si occupa della riscossione dei tributi locali per i Comuni di Pisa, Cascina, Vecchiano e Santa Croce



PISA — Il 31 Agosto 2021 è terminato il periodo di sospensione dell’attività di riscossione previsto dal Decreto Sostegni-Bis e dunque, dal 1 Settembre, Sepi Spa ha ripreso le ordinarie procedure di riscossione cautelari ed esecutive. Questo quanto comunicato con un avviso dalla stessa società, che si occupa della riscossione dei tributi locali per conto dei Comuni di Pisa, Cascina, Vecchiano e Santa Croce sull'Arno.

"Per gli atti già scaduti prima dell’8 Marzo 2020 (ingiunzioni, intimazioni, fermi/preavvisi di fermo) - hanno precisato da Sepi - il contribuente dovrà procedere con il tempestivo pagamento delle somme dovute o richiedere un provvedimento di rateizzazione ed evitare così l’avvio delle procedure di recupero. Per gli atti in scadenza nel periodo dall’8 Marzo 2020 al 31 Agosto 2021, dovranno essere effettuati entro il mese successivo alla scadenza del periodo di sospensione e, dunque, entro il 30 settembre 2021".

Dal 1 Settembre 2021, inoltre, sono tornati operativi anche gli obblighi derivanti dai pignoramenti presso terzi effettuati, prima della data di entrata in vigore del Decreto Rilancio (19/5/2020) su stipendi, salari, altre indennità relative al rapporto di lavoro o impiego, nonché a titolo di pensioni e trattamenti assimilati.

Per quanto riguarda le rateizzazioni, il versamento delle rate in scadenza dall’8 Marzo 2020 al 31 Agosto 2021 deve essere effettuato entro il 30 Settembre 2021. Mantengono invece l’originaria data di pagamento le rate con scadenza successiva al 31 Agosto 2021. Sepi ricorda che "per i piani di dilazione in essere all’8 marzo 2020 e nuovi piani concessi a seguito delle domande presentate entro il 31 dicembre 2021, il DL n. 137/2020 ha stabilito che la decadenza dalla rateizzazione si verifica con il mancato pagamento di 10 rate, anche non consecutive. Pertanto, per evitare la decadenza dal beneficio della dilazione, entro il 30 Settembre, dovrà essere saldato un numero di rate sufficiente per mantenere attivo il piano".

Esclusivamente per il Comune di Pisa, risulta differita, senza aggravio di interessi, di un periodo di tempo pari a quello intercorrente fra il 1 marzo 2020 e il 31 dicembre 2020 e la data di scadenza dell’ultima rata prevista dal piano di rateazione. Per le rate con la scadenza tra il 31 gennaio 2021 e il 31 agosto 2021 le scadenze sono quelle previste nel paragrafo precedente. "Per mantenere i benefici della definizione agevolata (delibera di C.C. N. 25 del 25/06/2019), i contribuenti, in regola con i pagamenti in scadenza nel primo semestre 2020, dovranno effettuare il prossimo versamento di quanto ancora dovuto nel rispetto dei seguenti termini: 30 settembre 2021, per la rata in scadenza il 31 luglio 2020 della “Definizione agevolata”. Entro il 30 novembre 2021, invece, dovranno essere corrisposte tutte le rate del piano dei pagamenti della definizione agevolata in scadenza nell’anno 2021 (scad. 29/01/2021 e scad. 30/07/2021)".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il motociclista, cosciente all'arrivo dei soccorsi, è stato assistito dal personale sanitario e trasportato in codice rosso a Cisanello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Bruno Renato Mariotti

Domenica 17 Ottobre 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità