Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:40 METEO:PISA20°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 20 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»
Scontro in diretta tv tra Cecchi Paone e Cremaschi: «Intollerante e fascista»

Attualità mercoledì 13 aprile 2016 ore 07:00

Un bando per la gestione della chiesa della Spina

Il sindaco: “Un altro pezzo di Pisa torna a disposizione”. Terminati i lavori di recupero e restauro, ora si pensa al suo futuro



PISA — La chiesa della spina torna fruibile grazie a un investimento di 300mila euro che ha permesso un intervento di restauro conservativo che ha riguardato sia le strutture interne che quelle esterne dell'edificio.

Conclusi i lavori ora l'amministrazione pensa al futuro. "La chiesa sarà destinata alla visita per residenti e turisti - assicura l'assessore Andrea Ferrante- utilizzando al meglio la vicinanza con Palazzo Blu e la sua collocazione lungo l’Arno,  e ad eventi espositivi di rilievo. L'idea è quella di farne una tappa pregiata del percorso monumentale e museale dei Lungarni. Per questo è in elaborazione un bando per la sua gestione".

Il primo evento, che segnerà la riapertura definitiva, è in dirittura di arrivo e sarà inaugurato nel mese di maggio.

Per il sindaco Filippeschi "Oggi la chiesa della Spina, autentico gioiello della nostra città, dopo il restauro e il recupero, torna ad assumere i compiti che le competono. Restituirla alla città era un dovere".

Un po' di storia: La chiesa della Spina fu realizzata nel 1230 in prossimità del Ponte Novo, il secondo ponte della città, che metteva in comunicazione via Sant’Antonio e via Santa Maria. I pisani la chiamarono perciò Santa Maria del Pontenovo. Ma nel 1333 il nome cambia in Santa Maria della Spina , per la custodia della spina, reliquia della Corona di Cristo. Successivamente, una piena dell’Arno fa crollare il Ponte Novo che non fu più ricostruito La vicinanza del fiume ha segnato i tratti caratteristici della Chiesa ma anche i problemi di stabilità. Per questo nei secoli si susseguirono gli interventi di consolidamento fino al 1871 quando la chiesa fu completamente smontata e ricostruita in quota superiore , a prosecuzione delle spallette.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il gruppo de La Città delle Persone rivendica il progetto per il nuovo passaggio: "Ipotesi migliore di una ciclabile tortuosa e costosa"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Pierantonio Pardi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Sport

Attualità

Attualità

Attualità