Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:PISA15°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 24 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Cagliari-Fiorentina, stadio in piedi per omaggio a Ranieri che si commuove

Attualità venerdì 16 febbraio 2024 ore 09:45

Contagi da morbillo, 18 casi nella Zona Pisana

Le raccomandazioni dell'Igiene e Sanità pubblica dell'Ausl: vaccinazione per chi non è coperto e isolamento fino a 5 giorni in caso di sintomi



PROVINCIA DI PISA — Un insolito boom di contagi da morbillo sta riguardando la Provincia di Pisa. In particolare, a essere interessati, sono i Comuni di Calci, Cascina, Crespina-Lorenzana, Pisa, Fauglia, San Giuliano Terme, Vecchiano, Vicopisano e Orciano, nel pieno della zona Pisana.

Una situazione per cui si è mossa anche l'Ausl Toscana nord ovest, attraverso il servizio di Igiene e Sanità pubblica. "C'è stata una recrudescenza di casi di morbillo in tutto il Paese - ha spiegato il dottor Antonio Gallo, responsabile del servizio - dopo alcuni anni in cui non era stato registrato nessun caso, oggi si contano 18 casi residenti nei vari Comuni della zona. Di questi, 11 sono stati ricoverati e gli altri 7 sono rimasti isolati a casa".

I pazienti in questione hanno fra 25 e 69 anni e uno soltanto riguarda un bambino di meno di un anno, troppo piccolo per essere protetto dalla vaccinazione. "Occorre verificare la propria suscettibilità al morbillo e provvedere alla vaccinazione quanto prima se non si è protetti - ha aggiunto - cioè se non si è mai avuto e non sono state ricevute due dosi".

Particolare attenzione dev'essere fatta da tutti coloro che frequentano persone fragili, donne in gravidanza e in particolare tutti i bambini al di sotto di un anno di età. Il servizio di Igiene, inoltre, raccomanda di indossare la mascherina Ffp2 negli ambienti collettivi come gli ambienti di lavoro e di socialità ed evitare la frequenza di persone non protette, neonati e donne incinte.

Nel caso in cui compaiano i primi sintomi, oltre alla mascherina viene consigliato di isolarsi lontano dalle altre persone in una stanza e di continuare a restare isolati fino a 5 giorni dopo la comparsa.

Il morbillo, del resto, è una malattia che colpisce bambini ed adulti ed è molto contagioso. Si diffonde attraverso l’aria quando una persona infetta respira, parla, tossisce o starnutisce, viaggia nell’aria e permane in un ambiente fino a due ore dopo il passaggio di una persona infetta.

I sintomi più comuni sono la tosse secca, naso che cola, bruciore agli occhi e la febbre che diventa sempre più alta. Dopo qualche giorno appaiono, in qualsiasi punto all’interno della bocca, punti rossi brillanti con centri bianchi o bianco-bluastri che somigliano a granelli di sabbia, un segno esclusivo del morbillo. Questi preannunciano l’eruzione cutanea composta da piccoli puntini rosso vivo piatti, che compaiono sul viso all'attaccatura dei capelli.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lo scontro con un anziano che stava attraversando, le ferite gravissime e il ricovero in rianimazione: dopo giorni di agonia si è sento a Cisanello
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Elezioni

Attualità

Politica