Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:45 METEO:PISA11°19°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 27 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Il centro di Catania scomparso sotto la forza dell'acqua

Attualità venerdì 01 luglio 2016 ore 15:25

"Ci vietano di fare attività politica"

Dura presa di posizione del Movimento Cinque Stelle che denuncia una serie di restrizioni imposte alla attività sul territorio



VICOPISANO — "La Giunta del Comune di Vicopisano (PD e SEL) ha deciso di vietare la concessione del suolo pubblico per informazione politica in concomitanza con eventi e fiere nelle frazioni del Comune, ed impone una serie di restrizioni come distanze, bolli e sulle modalità delle richieste."

A denunciarlo è il gruppo consiliare Movimento 5 Stelle Vicopisano ed il Meetup Lungomonte Pisano.


"Per questo è stata portata in via urgente nel Consiglio Comunale del 30 Giugno, una richiesta per invitare la Giunta a revocare quell'atto.
Ma la maggioranza ed il gruppo di minoranza di Niccolai hanno votato contro il ritiro dell'atto, ed è emersa chiaramente la reale motivazione ovvero quella limitare ancora una volta la pluralità e la partecipazione nel territorio Comunale, andando così a penalizzare chi come il Movimento 5 Stelle organizza spesso gazebo per informare la cittadinanza, raccogliere firme, stare a contato con le persone".


"Questo è soltanto l'ultimo grave atto in questo senso, infatti da quando siamo attivi sul territorio con il Meetup e presenti in Consiglio Comunale, la maggioranza si è data molto da fare per limitare la nostra azione con una serie di decisioni unilaterali ed antidemocratiche che abbiamo prontamente denunciato: ha imposto il pagamento dei bolli (32 euro) per fare un banchino, ha vietato l'uso della biblioteca, del palazzo pretorio e del teatro ai gruppi politici, ha ridotto drasticamente il tempo degli interventi in consiglio comunale, ha vietato di fare le riprese audio/video in consiglio comunale ed ha provato a vietare ai cittadini di condividere quelle fatte dal comune, non ha permesso alle minoranze di avere spazio sul giornalino comunale e sugli altri canali ufficiali di informazione dell'ente, ed oggi limita la possibilità di effettuare informazione politica sul suolo pubblico".

"Nel Consiglio Comunale di ieri - continua il M5s - si è consumata una triste pagina della democrazia vicarese, dove oltre ai numerosi attacchi rivolti al Consigliere Landi, il capogruppo Picchi di maggioranza (con delega alla partecipazione) è arrivato anche a prendersela con i cittadini presenti ad assistere alla seduta".

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il Coordinamento dei comitati cittadini lamenta scarsi controlli notturni e il dilagare in centro della mala movida. "Si rischia lo spopolamento"
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Alfredo De Girolamo e Enrico Catassi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Attualità

Cronaca

Attualità