QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 11° 
Domani 11° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 20 febbraio 2019

Attualità sabato 07 marzo 2015 ore 10:05

15 beni demaniali a titolo gratuito al Comune

L'assessore Serfogli

Per Pisa di particolare importanza sono il parco pubblico e pista ciclabile sul viale delle Piagge, la viabilità e i giardini di Lungarno Guadalongo



PISA — Il direttore dell’Agenzia del Demanio, Roberto Reggi, annuncia che, ai sensi della legge sul Federalismo demaniale (9 agosto 2013), sono ceduti a titolo gratuito 15 beni.

Per Pisa di particolare importanza sono il parco pubblico e pista ciclabile sul viale delle Piagge, la viabilità e i giardini di Lungarno Guadalongo, i giardini “Solarino” davanti al carcere Don Bosco, il “triangolo verde” di via Cannavari, il campo sportivo Santa Marta (progetto Mura), l’ex tracciato della ferrovia Pisa-Livorno (pista ciclabile Pisa-Litorale”), le aeree urbane di pertinenza delle case popolari.

Adesso, sui beni trasferiti, il Comune può intervenire in qualità di proprietario. Ecco l’elenco completo.

Viabilità e giardini pubblici ex “villaggio veneto”. Parco pubblico e pista ciclabile il località Le Piagge. Viabilità e giardini pubblici di Lungarno Guadalongo. La pista ciclabile Lungarno Fibonacci. Viabilità lungo il fosso dei Mulini, in via delle Trincere. Giardino pubblico adiacente al carcere Don Bosco. Viabilità tra via Don Bosco e via Garibaldi. Area pubblica di via Cannavari. Campo sportivo di via Santa Marta. Viabilità e verde pubblico (Canale dei Navicelli a Porta a Mare). Ex stazione di Tirrenia. Ex tracciato della ferrovia Pisa-Livorno. Viabilità di via Scauro in San Piero a Grado. Terreni in località Pisanello. Aree urbane di pertinenza degli alloggi ERP già oggetto di trasferimento al Comune.

Il Comune ha chiesto, secondo l’articolo 5 del DLSG 85/2010, di avere dal Demanio, dopo progetti di valorizzazione e gestione, i seguenti beni: Stazione Marconi e Vallo del Bastione San Gallo. La trattativa si è aperta con il direttore regionale del Mibact.

Sulla richiesta della Golena d’Arno lungo il viale Dannunzio il Demanio non si è pronunciato perché l’istruttoria deve ancora essere completata. Secondo l’assessore Serfogli “ci sono tutte le premesse perché il passaggio vada a buon fine”.

Avviata la discussione per lo scambio di Palazzo Mosca con l’attuale caserma dei Carabinieri, e Logge di Banchi.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca