Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:30 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 25 febbraio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
«Viva la libertà, dannazione!»: Milei abbraccia Trump

Cronaca martedì 17 giugno 2014 ore 18:58

Aeroporto, il Pd versa "lacrime di coccodrillo"

Secondo i parlamentari toscani del Movimento 5 Stelle, sugli scali di Pisa e Firenze "sta recitando troppe parti in commedia"



PISA — “Lacrime di coccodrillo”. I parlamentari toscani del Movimento 5 Stelle, le definiscono così, quelle del Pd toscano che, secondo loro, "sta recitando troppe parti in commedia: a Firenze spinge per la privatizzazione della società, mentre a Pisa finge di essere contrario alla vendita delle quote pubbliche di Sat. Con l’unico obiettivo di non perdere la faccia, ben sapendo che la battaglia è ormai perduta”.

I parlamentari toscani del Movimento 5 Stelle chiedono di fare piena luce sia sulla gestione delle società che sui recenti sviluppi in merito alla vendita di AdF e Sat, per i quali sono già stati presentati esposti in alcune Procure italiane.

“Il Partito democratico che a Pisa è contrario alla politica del governatore Rossi e di molti altri sindaci toscani, fra cui Massa e Carrara di vendere le quote pubbliche di Sat, è il medesimo che raggranella i finanziamenti pubblici per tagliare fuori dalla rete ferroviaria lo scalo pisano, attraverso il people mover. La guerra di facciata contro le vendite delle quote pubbliche serve solo a contenere l'opinione pubblica ma l'unico scopo è quello di tutelarsi la poltrona. In tutti questi anni abbiamo assistito a un progressivo impoverimento dei collegamenti ferroviari per Firenze e per Livorno, andando inesorabilmente verso la privatizzazione e il taglio dei servizi. Il sindaco di Pisa ci dica perché non si è stracciato le vesti quando i pendolari lamentavano i tagli ai collegamenti? Perché non si è indignato quando lo scalo è stato immunizzato con tagli chirurgici fatti al sistema infrastrutturale tirrenico? Perché il Pd non si è battuto quando Livorno veniva estromessa dal traffico delle crociere andando a portare il flusso dei croceristi a Genova? Adesso che l’ultima foglia di fico rimasta al Pd pisano e toscano è caduta – concludono i parlamentari toscani - chiediamo coerenza nella gestione delle grandi infrastrutture toscane e del trasporto pubblico locale. Chiediamo che sia finalmente messa a sistema la gestione delle infrastrutture, dall'aeroporto, al porto, dalla dorsale tirrenica al sistema ferroviario, in un'ottica di vera programmazione. Il fallimento della politica perseguita in questi anni è sotto gli occhi di tutti”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le fiamme hanno avvolto un annesso dell'attività e lambito due abitazioni al piano superiore. I vigili del fuoco hanno tratto in salvo gli inquilini
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Politica

Politica