Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 16:29 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 03 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Col braccio in silicone a fare il vaccino, l'infermiera: «L'ha definito un costume di scena»

Attualità lunedì 28 dicembre 2020 ore 14:48

Monte Pisano, insieme per la rinascita

Regione Toscana, Olt e Comunità del bosco, patto fra i tre soggetti per la rinascita del Monte Pisano dopo l'incendio del 2018



CALCI — La Regione Toscana, in sinergia con la Comunità del bosco dei Monti Pisani e la società OLT Offshore LNG Toscana, ha promosso la realizzazione di interventi sui "soprassuoli" del Monte Pisano danneggiati dall’incendio del 2018.

Si tratta, è stato spiegato, "Di azioni in grado di favorirne la ricostituzione e il miglioramento, valorizzando i servizi eco-sistemici delle aree distrutte dal fuoco, contribuendo ad implementare le azioni di tutela dell’area forestale"

È stata firmata un’intesa tra i tre soggetti, che hanno deciso di unire le loro forze e collaborare per favorire il ripristino della vegetazione, prevenire il dissesto idrogeologico e accrescere l’attrattività turistica delle aree del Monte Pisano.

Si tratta di un investimento di 60mila euro in 3 anni che sarà finanziato da Olt ( società proprietaria del rigassificatore al largo delle coste tra Pisa e Livorno ) che sta sviluppando interventi capaci di intercettare le esigenze sociali del territorio che ospita il proprio impianto.

Secondo il programma di lavoro, le attività, progettate e dirette dalla Comunità del Bosco, inizieranno entro fine dicembre 2020.

Nel progetto, la Regione Toscana supervisionerà e monitorerà le azioni concordate.

Questo primo intervento che Comunità del bosco e OLT Offshore LNG Toscana realizzeranno, unitamente a quelli già eseguiti sul Monte Serra da Regione Toscana, servirà per consolidare una metodologia di intervento volta a risanare le profonde devastazioni prodotte dagli eventi che da settembre 2018 a febbraio 2019 hanno polverizzato ben oltre 1.000 ettari di bosco coperti interamente da vegetazione. 

La principale linea guida per la ricostruzione del soprasuolo è orientata verso lo sviluppo di latifoglie, caratterizzate da una loro maggiore resistenza al fuoco, rispettando i principi di naturalità e biodiversità peculiari del luogo.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il bollettino sanitario fotografa la situazione sul fronte epidemico. Ecco la distribuzione delle nuove positività in provincia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità