Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:40 METEO:PISA13°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 27 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Festa Leclerc: tutti in acqua dopo il trionfo, tuffo anche per il team principal

Cronaca domenica 02 dicembre 2018 ore 18:07

Cinquemila euro pubblici per la vigilanza privata

E' l'impegno di spesa del Comune di Cascina per il servizio controllo del patrimonio comunale da parte dell'istituto di vigilanza Guardie di Città



CASCINA — Una spesa dioltre 5mila euro. E' questa la cifra stanziata dal Comune di Cascina per il progetto Sentinelle di notte, che coinvolgerà l'istituto di vigilanza privata Corpo Guardie di Città nel pattugliamento del territorio.

La determina ( in allegato a fondo pagina ) ha previsto l'affidamento del servizio sulla base dell'unica offerta arrivata, quella appunto del Corpo Guardie di Città, per un periodo che arriva sino a fine anno.

"Dalle 20 della sera e fino alle 5 del mattino - è stato spiegato dal Comune - le guardie di città vigileranno su parchi, scuole, uffici, palazzi ed in generale tutte le proprietà mobili ed immobili comunali, sia per prevenire eventuali reati, come furti, danneggiamenti o vandalismi, sia per segnalare eventuali disservizi, per esempio lampioni che non funzionano, sottopassi impraticabili eccetera. Durante i loro percorsi notturni, che saranno concordati con la polizia municipale, le guardie giurate potranno monitorare il territorio e le aree più sensibili, segnalare alle forze dell'ordine eventuali problemi o situazioni sospette e fornire supporto in caso di necessità."

"Tra gli strumenti che i comuni hanno a disposizione per provvedere alla sicurezza della comunità c'è anche quello di avvalersi di istituti di vigilanza privata in determinati orari ritenuti a rischio - aveva spiegato la sindaca Susanna Ceccardi – e a Cascina abbiamo deciso di utilizzarlo, avviando il servizio per il momento in via sperimentale".

Una scelta sulla quale però c'erano stati malumori. Il M5s, che a Cascina è all'opposizione della Lega, aveva parlato di "Cammino pericoloso e inefficace". "Si demanda a privati il controllo del territorio, che deve rimanere nelle mani dello Stato e inoltre - aveva aggiunto il M5s - le guardie private non possono fermare individui sospetti, ma solo segnalare reati e fatti alle forze dell'ordine".

Sull'argomento era intervenuto anche Leu che, considerando l'attuale stato di agitazione della Polizia Municipale cascinese, ha rimarcato come "Invece di dare gli strumenti alla Polizia Municipale, il Comune impieghi soldi pubblici per appaltare la vigilanza ad una ditta privata".

Polemiche proseguite sui social, dove tanti utenti hanno appoggiato le scelte del Comune di Cascina e molti invece le hanno criticate.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I Nas riscontrano pessime condizioni igienico sanitarie in un ristorante: è scattata immediatamente la chiusura del locale da parte dell'Ausl
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Politica

Attualità