Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:21 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 24 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, la scheda chiusa in un sacchetto: ecco come votano i parlamentari che hanno il Covid

Cultura venerdì 10 aprile 2015 ore 07:30

Danza e dintorni, la matinée del teatro Verdi

Appuntamento nella sala Ruffo con la giornalista e critico Silvia Poletti che presenta lo spettacolo "Giselle", con lo Junior Balletto di Toscana



PISA — Quarto e ultimo incontro del ciclo Danza e Dintorni: sabato 11 aprile alle 11, nella Sala “Titta Ruffo” del Teatro Verdi, la giornalista e critico di danza Silvia Poletti presenterà in attesa di Giselle, di scena domenica 12 aprile al Teatro Verdi, con lo Junior BallettO di ToscanA per la coreografia di Eugenio Scigliano.

Attraverso la visione guidata di alcuni estratti video di celebri versioni, contemporanee e classiche, di Giselle, il pubblico potrà avvicinarsi alla partitura coreografica del balletto romantico simbolo dell’Ottocento, che debuttò a Parigi nel 1841 sulla musica di Adam.

Si inizierà dal mitico spettacolo dell’American Ballet Theatre del 1969, protagonisti una splendida Carla Fracci, che raggiunse la notorietà internazionale proprio per l’interpretazione di ruoli romantici e drammatici quali Giselle, e Erik Bruhn, danzatore e coreografo danese, danseur noble per eccellenza nel mondo del balletto dagli anni ‘50 ai ‘70. Per continuare con la personalissima e quasi rivoluzionaria lettura del coreografo svedese Mats Ek, in cui la protagonista è una povera fanciulla di paese, debole di mente e di cuore, incapace di controllare gli istinti e le emozioni da dover essere tenuta legata in un manicomio, e un principe Albrecht che termina completamente nudo il proprio cammino di penitenza. E ancora la versione Creole Giselle del Dance Theatre of Harlem, interpretata dalla prima ballerina Virginia Johnson.

L’itinerario si muoverà anche attraverso estratti di famose opere liriche quali il secondo atto da Le Villi, opera ballo d’esordio di Puccini, rappresentata nel 1884 a Milano, il cui soggetto è ricavato proprio dal balletto Giselle. E la più nota delle operette di Lehár, La Vedova Allegra, il cui celebre Vilja Lied, che giunge all’inizio del secondo atto cantato dalla protagonista Hanna e dal coro, racconta la storia di Vilja, una ninfa abitante del paese immaginario di Pontevedria, che seduce un cacciatore con la sua bellezza.

L’ingresso è libero: in chiusura, aperitivo offerto dalla Fondazione Teatro di Pisa a tutti i partecipanti.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna, di Viareggio, era in bici con il marito lungo l'Aurelia ed è stata ricoverata in gravi condizioni. E' caccia all'automobilista pirata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità