Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:31 METEO:PISA20°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 02 agosto 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tamberi e Jacobs i piedi sulla sedia, l'emozionante discorso ai compagni

Attualità giovedì 08 ottobre 2015 ore 16:56

Terminal bus, viabilità e sicurezza

I sindacati: "Il progetto presenta delle lacune e mancano i parcheggi per i dipendenti. Intervenga il prefetto"



PISA — Le organizzazioni sindacali Filt-Cgil, Fit-Cisl e Faisa-Cisal rifiutano l'invito a partecipare all’inaugurazione del nuovo Terminal Bus della Sesta Porta.

Secondo le organizzazioni, il progetto manifesterebbe alcune lacune per quanto riguarda la viabilità e la sicurezza dei pedoni, e per questo avrebbero chiesto di rendere a senso unico via Battisti.

"L’Amministrazione comunale -dicono i sindacati- ha risposto facendo costruire una rotatoria che a nostro giudizio non ha assolutamente nessuna ragione di esistere"

Per quanto riguarda il semaforo a chiamata bus per consentire l’uscita dal Terminal, le organizzazioni sindacali aspettano di verificarne la funzionalità, ma mettono in discussione l'utilità della rotatoria in via San Pellico: "crediamo che potrà creare grossi problemi al sistema viario"

"Nessuno ha pensato alle migliaia di studenti che si incammineranno indisciplinatamente da via Benedetto Croce e da via Mazzini verso il terminal, creando così ulteriori pericoli e disagi per la viabilità -continuano i sindacati-. Ad oggi non abbiamo ricevuto i turni di lavoro con i tempi di percorrenza necessari per effettuare il nuovo servizio e di conseguenza non abbiamo il tempo necessario per la loro verifica in termini di rispetto della normativa. Abbiamo richiesto a suo tempo che, visto com’è strutturato il servizio di trasporto pubblico nella nostra provincia, ci fosse data la possibilità di avere un parcheggio per i dipendenti. L’allora presidente della Cpt Bertini e l’allora assessore al traffico Cerri, avevano dato ampie garanzie che ciò fosse fatto. Ma oggi ci dicono che non ci sarà assolutamente nessun parcheggio per i dipendenti. Così i lavoratori dovranno farsi carico economicamente delle scelte altrui, pagandosi la sosta per venire a lavorare.

Ma questi non sono gli unici aspetti a preoccupare i sindacati: "Non esistono spazi idonei per accogliere le organizzazioni sindacali, così come impone la legge, la sala d'aspetto dedicata all’utenza è piccola e non consente di ospitare tutte le migliaia di utenti che gravitano nel terminal, la biglietteria a nostro giudizio non è conforme a nessuna norma sulla sicurezza sui posti di lavoro. La parete che dà verso il pubblico è di carton-gesso".

"Nonostante questo -proseguono- si vuole rendere operativo il nuovo terminal in tempi assolutamente non rispettosi della sicurezza degli addetti e degli utenti. Attueremo tutte le possibili iniziative sindacali al fine di non andare a lavorare in un luogo non confacente alle oggettive necessità dei lavoratori e dell’utenza"

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati sanitari aggiornati alle ultime 24 ore. Oltre il 75 per cento dei nuovi contagi si è verificato tra bambini, ragazzi e giovani sotto i 35 anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Davide Cappannari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Attualità

Attualità