Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:16 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 05 dicembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Cassano a Bobo Tv: «Ronaldo mi ha scritto di portargli rispetto. Stai sereno...»

Attualità giovedì 23 gennaio 2020 ore 15:30

L'Opera del vocabolario italiano trova casa a Pisa

L’Istituto del Cnr che da anni raccoglie, elabora e pubblica in rete i testi e il vocabolario dell’italiano antico avrà una sede in città



PISA — Sta per essere approvata la costituzione, nella Scuola Normale di Pisa di una unità di ricerca dell’Istituto Opera del Vocabolario Italiano del Consiglio Nazionale delle Ricerche

L'opera del vocabolario italiano, che ha sede a Firenze nell’Accademia della Crusca, da decenni raccoglie ed elabora, e negli ultimi anni pubblica in rete in modalità open access, il corpus testuale e il vocabolario dell'italiano antico, dalle origini al XIV secolo. Il nuovo soggetto alla Scuola Normale si pone l’obiettivo di un ulteriore sviluppo filologico e informatico del corpus, e si inserisce in un contesto di ricerca, quello della Classe di Lettere e Filosofia, da anni pienamente attivo nella repertoriazione digitale dei testi antichi.

La prossima apertura di una unità di ricerca dell’Istituto Ovi a Pisa è stata ricordata dal presidente del Cnr Massimo Inguscio, ai margini dell’inaugurazione dell’anno accademico dell’Università di Firenze, martedì scorso, commentando il progetto di un museo della lingua che dovrebbe sorgere proprio a Firenze. Il Direttore della Scuola Normale, Luigi Ambrosio, ha confermato che è in corso l’approvazione da parte degli organi di governo della Scuola Normale della convenzione per la costituzione di una unità di ricerca di Cnr-Ovi nella Classe di Lettere e Filosofia.

Il Corpus Ovi attualmente raccoglie circa 24 milioni di occorrenze dell’italiano antico ed è diventato uno strumento indispensabile per l'intera comunità scientifica nazionale. La nuova unità pisana disporrà di personale di ricerca del Cnr e della Scuola Normale. Ne farà parte anche il prof. Lino Leonardi, coordinatore nazionale del progetto “Renovo”, destinatario di un finanziamento ministeriale per aggiornare il corpus testuale e creare attorno ad esso nuovi strumenti di filologia digitale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Si tratterebbe di una donna scomparsa nel Pratese. Il cadavere è stato trovato sulla scogliera e poco distante è stata rinvenuta l'auto della donna
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità