Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 10:26 METEO:PISA21°31°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 17 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Europei di Atletica, oro di Jacobs nei 100 metri: «Ringrazio anche chi mi dà contro, mi dà energia»

Attualità sabato 09 aprile 2022 ore 19:00

Aule prefabbricate per le scuole superiori

Un'aula prefabbricata

Previsti moduli nell’area esterna dell'Istituto Da Vinci-Fascetti anche a servizio del Carducci. Interventi in corso al Buonarroti e al Santoni



PISA — Giovedì scorso si è svolto un nuovo incontro tra la Provincia di Pisa e la dirigenza scolastica dell’Istituto Da Vinci-Fascetti, per la ricerca di ulteriori spazi da mettere a disposizione anche del Liceo Carducci. “L’area esterna dell’ITIS ospiterà i moduli prefabbricati che saranno realizzati dalla Provincia di Pisa ad uso anche del Carducci - ha riferito il presidente della Provincia di Pisa, Massimiliano Angori -. Il Dirigente Scolastico professor Federico Betti ha dato la sua disponibilità, sentito il Consiglio di Istituto, e a lui vanno i più sentiti ringraziamenti, ad accogliere i moduli presso l’area del suo istituto”.

Adesso - ha proseguito Angori - occorre affinare la collocazione dei moduli prefabbricati con la Soprintendenza di Pisa e l’accordo edilizio con il Comune di Pisa. I moduli non saranno comunque pronti prima dell’inizio del 2023, per cui, in questa attesa l’istituto Iti ha individuato, insieme alla Provincia di Pisa, 4 aule che possono essere messe a disposizione, da aggiungere alle altre della ex palazzina Aereonautici, per il Liceo Carducci. Il Dirigente Betti farà tutto il possibile affinché gli spazi delle 4 aule possano essere fruibili già dall’inizio del prossimo anno scolastico".

"C’è ora da fare un ulteriore passaggio, anche attraverso i due istituti cittadini, ma tutto fa supporre che si tratti di una soluzione che risponde alle esigenze del Carducci, che aveva chiesto 6 aule in più. 4 dunque saranno ricavate grazie alla collaborazione del Da Vinci-Fascetti, mentre almeno una sarà, con tutta probabilità, ricavata all’interno del Carducci stesso, grazie ai lavori realizzati dalla struttura tecnica provinciale, insieme alla riqualificazione di un laboratorio. Una sorta di risiko degli spazi, muovendoci soltanto come Provincia di Pisa, e questo mi preme precisarlo, in assolo seppure con piena competenza, su una tematica che riguarda comunque buona parte della città, e senza alcuna indicazione di quella che sarà l’organizzazione degli spazi anche in base alla situazione Covid19, in cui ci auguriamo di non ricevere i protocolli attuativi nel mese di agosto, come accaduto per l’anno 2021”.

Costante, dunque, il confronto portato avanti in queste ultime settimane con i dirigenti scolastici dei plessi cittadini da parte della Provincia di Pisa in vista della programmazione del prossimo anno scolastico. Lo stesso presidente Angori ha partecipato agli incontri insieme alla consigliera provinciale Cristina Bibolotti, delegata all'edilizia e la consigliera Antonietta Scognamiglio, delegata alla programmazione scolastica.

“Il percorso di confronto è stato formalizzato anche attraverso l’istituzione di un tavolo programmatico per l’edilizia scolastica cittadina - ha ricordato ancora Angori -, che sarà a breve nuovamente convocato, dopo le prime due riunioni del 7 dicembre scorso e del 22 febbraio 2022, e allargato a tutti gli organismi istituzionali coinvolti comunque a vario titolo dall’organizzazione scolastica degli istituti superiori”.

“Accanto a questa iniziativa, in media ogni settimana, ci confrontiamo con i singoli istituti, così come stabilito dalla nostra Amministrazione provinciale durante la prima riunione del tavolo il 7 dicembre, in particolar modo con quelli che si trovano più in carenza di spazi come Carducci, Dini e Buonarroti per cercare di giungere alla miglior situazione possibile, il prossimo settembre. A fine marzo, peraltro, avevamo fatto un punto della situazione anche con i dirigenti scolastici professor Berni e professor Salerni, rispettivamente degli Istituti Santoni e Buonarroti". 

Per quanto riguarda i lavori al Buonarroti, per Angori entro metà di aprile, in base al cronoprogramma della struttura tecnica provinciale, dovrebbero partire gli interventi al Satellite e all’ex Biblioteca di Istituto. Per quanto riguarda il progetto di aereazione forzata, la progettazione esecutiva è in corso ed è attesa per la fine di aprile, poi ci sarà la fase di gara di appalto che si stima si concluda con l’aggiudicazione definitiva nel mese di luglio. La durata dei lavori non è ancora stata precisata essendo elemento della progettualità esecutiva, ma si stima un arco di tre o quattro mesi. 

I lavori prevedono interventi dentro le aule con le canalizzazioni, lavori esterni in copertura e installazione delle macchine. Per quanto riguarda il crono programma ci sono due scenari sulla base dei tempi di aggiudicazione. "Se l’aggiudicazione viene fatta in luglio - ha specificato - i lavori possono iniziare nelle classi durante la pausa estiva; se così non fosse, faremo ulteriori passaggi a livello istituzionale per rintracciare la migliore delle soluzioni praticabili, per effettuare gli interventi compatibilmente con l’attività didattica. Proseguiremo, perciò, con queste operazioni di confronto costante con i dirigenti e gli istituti scolastici, una interlocuzione assidua che ci consenta di arrivare alla migliore pianificazione possibile degli spazi a disposizione per il prossimo settembre, in attesa dei protocolli governativi. A stretto giro sarà inoltre convocata la nuova riunione del tavolo programmatico per l’edilizia scolastica pisana”.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Assunzioni anche in provincia di Pisa. L'azienda cerca figure da inserire con contratto a tempo determinato. Come candidarsi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Cronaca

Cronaca

Attualità