Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:30 METEO:PISA15°24°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 06 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Civili torturati, trincee, bunker e mitragliatrici come nel 1915: viaggio nella prima linea ucraina dopo Kherson lungo il fiume Dnipro

Attualità sabato 05 febbraio 2022 ore 16:00

"Servono aule, non container"

Moduli prefabbricati per rispondere alla carenza di spazi nelle scuole. Diritti in Comune e Cub disapprovano la proposta della Provincia



PISA — Utilizzare moduli prefabbricati per rispondere in breve tempo alla carenza di spazi. E' la proposta avanzata dalla Provincia a tre licei pisani: Carducci, Dini e Buonarroti.

Sulla questione intervengono con una nota gli esponenti del gruppo consiliare Diritti in Comune (Una città in comune, Rifondazione Comunista, Pisa Possibile), che boccia l'ipotesi: "Come si può pensare  - scrivono i consiglieri di Diritti in Comune- di costringere per i prossimi anni scolastici centinaia di studenti e docenti a svolgere le attività didattiche in prefabbricati provvisori?  Oltretutto con una totale incertezza dei tempi per la realizzazione di aule sufficienti per il fabbisogno reale delle scuole. Torniamo a chiedere che si facciano investimenti sensati e duraturi, per soddisfare i bisogni reali degli studenti di avere locali accoglienti e spaziosi, non soluzioni arrangiate e insostenibili".

"Alcune scuole superiori di Pisa, di pertinenza della Provincia per quanto riguarda l’edilizia, stanno vivendo un anno scolastico particolarmente difficile per la mancanza di aule rispetto al numero delle classi, soprattutto al Liceo Filippo Buonarroti -prosegue Diritti in Comune- in ormai due anni non ci sono stati investimenti significativi per recuperare e riqualificare spazi, locali, edifici o plessi dismessi, così da dare risposte strutturali alle esigenze impellenti di studenti, insegnanti e personale Ata. A fronte di tale inerzia, il presidente della Provincia Angori non trova di meglio che offrire alle scuole dei prefabbricati costosissimi e disagevoli in attesa che arrivi la pioggia di soldi del Pnrr".

Contraria anche la Confederazione unitaria di Base (Cub) di Pisa: "Ci sono spazi pubblici e privati inutilizzati che potrebbero essere destinati alle scuole pisane  - si legge in una nota del sindacato- per non parlare dei soldi del Pnrr che dovrebbero riguardare soprattutto scuole, ospedali e affrontare le carenze strutturali dei servizi pubblici".

"La soluzione  - conclude Cub- è forse peggiore del problema, al di là delle buone intenzioni, non pensiamo che davanti alla assenza di palestre, aule e laboratori la risposta possibile sia quella dei container".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati, aggiornati alle ultime 24 ore, emergono dal monitoraggio regionale che fa il punto sull'andamento dell'epidemia in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Sport

Attualità