Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 19:00 METEO:PISA16°22°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 26 settembre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Elezioni, c'è una novità e un solo vincitore: ora è il tempo della responsabilità

Attualità venerdì 15 aprile 2022 ore 09:36

Un bando per assegnare gli orti sociali del Cep

L'avviso è rivolto a privati, associazioni, enti e circoli con finalità didattiche, educative e ricreative. Circa 70 gli spazi verdi a disposizione



PISA — Via all'assegnazione degli orti sociali nel quartiere Cep. Il Comune ha pubblicato l'apposito bando al quale gli interessati potranno presentare domanda entro il 6 Maggio.

L'avviso è rivolto a privati, associazioni, enti e circoli con finalità didattiche, educative e ricreative. Sono circa 70 gli spazi verdi che vengono messi a disposizione dei cittadini nella zona della golena d’Arno del Cep.

“A fianco del grande impegno per la manutenzione e l’ampliamento del verde in città – dichiara il sindaco di Pisa Michele Conti - stiamo lavorando per portare avanti un programma di sviluppo degli orti urbani diffuso nei quartieri della città. Gli orti sociali, oltre a costituire fonte di produzione di alimenti freschi a Km 0 e motivo di risparmio economico per le famiglie, favoriscono un processo di inclusione sociale e di attività all’aria aperta, che sono preziose soprattutto per la popolazione anziana, ma rappresentano anche uno strumento dagli indiscussi vantaggi ambientali, sociali e di sostenibilità urbana. Proseguiremo ad individuare altre zone verdi dei quartieri da dedicare alla creazione degli orti che costituiscono uno strumento utile per riqualificare aree inutilizzate dei quartieri e per riportare i cittadini vivere le aree verdi pubbliche come patrimonio di tutti, da curare, coltivare e preservare”.

“Siamo convinti – aggiunge il vicesindaco con delega al patrimonio Raffaella Bonsangue - che il progetto degli orti urbani possa costituire un’opportunità sia per i giovani che per gli anziani, che potranno così impegnare il proprio tempo libero in un’attività piacevole e stimolante. Dedicarsi a far crescere qualcosa, prendersene cura è valore aggiunto che promuove il senso di appartenenza della comunità al territorio, la socializzazione e l’aggregazione dei cittadini, oltre alla cultura dell’alimentazione tradizionale e del mangiar sano. Questo progetto serve anche per far conoscere alle nuove generazioni l’importanza dell’agricoltura eco-sostenibile e della tutela ambientale. La nostra amministrazione prosegue nello sviluppo di iniziative che incentivano la partecipazione dei cittadini in maniera attiva alla vita della comunità”.

Il bando di assegnazione degli orti sociali al Cep, che è stato approvato insieme al nuovo “Disciplinare di gestione degli orti urbani”, classifica gli orti urbani distinguendoli in orti sociali di vicinato, da assegnare a privati cittadini per la coltivazione di ortaggi, fiori e frutti destinati al consumo privato, e orti con finalità speciali, da assegnare a privati, gruppi, associazioni, enti e circoli con finalità didattiche, educative e ricreative, destinati alla coltivazione di ortaggi, fiori e frutti e all’allevamento di animali da cortile, presentando un progetto di tutela e valorizzazione del patrimonio di razze e varietà locali di interesse agrario, zootecnico e forestale oppure un’attività di educazione ambientale.

Per gli orti sociali di vicinato, viene concesso un appezzamento per ogni stato di famiglia. Per avere diritto ad entrare nella graduatoria di concessione occorre essere residenti nel Comune di Pisa, non essere agricoltori a titolo principale, non avere in uso, in possesso, o in proprietà appezzamenti di terreni coltivabili posti nel territorio del Comune di Pisa o in comuni limitrofi. Limitatamente agli orti con finalità speciale, è necessario che venga approvato il progetto di coltivazione e delle attività eucative e ricreative connesse, presentate da privati, associazioni, circoli od enti.

L’Ufficio Verde Urbano stilerà una graduatoria con validità quinquennale. Periodicamente l’Ufficio provvede a redigere un censimento dei lotti liberi e li assegna seguendo l’ordine della graduatoria in vigore. Al termine dell’assegnazione per scadenza dei termini della concessione quinquennale il Comune pubblicherà un nuovo bando di gara per la redazione della nuova graduatoria di assegnazione. Il canone di assegnazione annuo sarà stabilito con apposito atto dalla Giunta Comunale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Lutto per la scomparsa di Anna Di Milia Tongiorgi, Cavaliere della Repubblica Italiana e fino al 2021 presidente dell’associazione Non più Sola
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Gianni Micheli

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Cronaca

Cronaca