QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 9° 
Domani 14° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 17 novembre 2019

Cronaca venerdì 08 novembre 2019 ore 14:54

Bodei, i funerali in Sapienza

È stato a lungo docente di Storia della Filosofia nell'Ateneo. I funerali si terranno sabato 9 novembre alle 11.30 nel Palazzo della Sapienza a Pisa



PISA — Si svolgeranno a Pisa, in Sapienza, i funerali di Remo Bodei, venuto a mancare all’età di 81 ani, con l'Ateneo intero che saluterà il professore emerito dell’Università di Pisa, a lungo docente di Storia della Filosofia nell’ateneo pisano e alla Scuola Normale Superiore.

Studioso di fama internazionale, è stato allievo di Ernst Bloch e Karl Loewith. Si è occupato di teoria delle passioni, di modelli della coscienza e di problemi legati alla memoria, all’identità individuale e collettiva.

I funerali del professor Remo Bodei si svolgeranno sabato 9 novembre alle ore 11.30 nel cortile del Palazzo della Sapienza oppure, in caso di pioggia, nell’Aula Magna storica.

Ai tantissimi messaggi di cordoglio di queste ore si sono aggiunti quelli della vicepresidente della Regione Barni e del sindaco di Pisa Conti.

"Alla sua scuola - ricorda Barni - si sono formate generazioni di studenti. La sua visione, la capacità non comune per uno studioso del suo livello di divulgare e rendere accessibile a tutti il linguaggio della filosofia, vista anche come antidoto alla frammentarietå dell'informazione, ci mancheranno davvero e resteranno ineguagliati".

“Ho appreso questa mattina la notizia della scomparsa del Prof. Remo Bodei, accademico dell’università di Pisa, filoso e intellettuale di caratura internazionale. La città di Pisa, il mondo della cultura e della ricerca scientifica sentiranno da oggi la mancanza di una figura autorevole, che ha ricevuto riconoscimenti e incarichi accademici e scientifici in tutto il mondo, stimata dai suoi studenti e da tutti coloro che hanno avuto il piacere di conoscerlo personalmente. La città, l’università e le altre istituzioni sapranno custodirne la memoria e ricordarlo attraverso i suoi insegnamenti e i suoi scritti che ci lascia come un tesoro prezioso. Il mio cordoglio giunga alla famiglia e a tutte le persone che hanno avuto modo di apprezzarlo”, ha detto il sindaco.



Tag

Acqua alta a Venezia, sui social si sdrammatizza così

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Cronaca