Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:10 METEO:PISA14°24°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 19 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Attualità giovedì 14 dicembre 2023 ore 11:00

Il Consultorio incontra i giovani al Polo Piagge

Un momento dell'incontro

Più di 90 giovani per un incontro sulle attività della rete consultoriale e sui servizi disponibili gratuitamente per i ragazzi e le ragazze



PISA — In un incontro al Polo Piagge di via Matteotti, la rete consultoriale dell'Ausl Toscana nord ovest ha incontrato più di 90 ragazzi e ragazze delle scuole superiori di Pisa, Cascina e Pontedera, con l'obiettivo di far conoscere i servizi dedicati ai giovani tra i 13 e i 25 anni, che possono rivolgersi ai consultori se hanno dubbi e bisogno di consigli, tra le altre, su sessualità e affettività, violenza e bullismo, malattie sessualmente trasmissibili contraccezione.

"Nel 2022 sono state oltre 175mila le prestazioni erogate dai consultori, rivolte a tutta la popolazione - ha detto la direttrice generale dell'Ausl, Maria Letizia Casani - e anche alla luce della nuova delibera della Regione, che ha approvato le nuove linee di indirizzo, sarà nostro compito rafforzare la rete consultoriale e sforzarci di parlare un linguaggio più semplice per cercare di creare maggiore fiducia con le persone".

All'incontro ha preso parte anche Simone Bezzini, assessore regionale al Diritto alla salute. "Nello scorso anno sono stati quasi 4.700 i ragazzi e le ragazze che abbiamo accolto ai consultori giovani e uno su quattro ha meno di 18 anni - ha spiegato Rosa Maranto, direttrice delle Attività consultoriali - nei consultori si può accedere da soli, in gruppo, in coppia, anche senza genitori, senza ricetta, senza appuntamento e in maniera gratuita".

Dopo l’intervento di Anna Ajello, del settore Assistenza sanitaria territoriale della Regione, che ha illustrato i nuovi indirizzi regionali in materia, ha preso la parola Barbara Del Bravo, ginecologa del consultorio di Pisa. "Internet ha fatto crescere l'accesso alle informazioni sulla sessualità ma ciò non significa che abbia contribuito a migliorarla - ha commentato - il nostro ruolo è dare una chiave di lettura più efficace, fornire ai ragazzi e alle ragazze gli strumenti per decifrare e capire queste informazioni".

Patrizia Fistesmaire, direttrice della struttura Psicologia continuità ospedale territorio, ha invece illustrato il progetto "Go to Health", che vede la messa a punto di una ricerca-intervento per promuovere salute nell'educazione sessuale e sentimentale nei consultori giovani, nelle scuole e nelle comunità.

L'iniziativa ha visto la partecipazione degli studenti e delle studentesse delle seguenti scuole: Ise "Santoni" di Pisa, liceo "Montale" di Pontedera, liceo "Carducci" di Pisa, liceo "Russoli", Cpia scuola per stranieri di Pisa, istituto "Marconi" Pontedera, Ipsar "Matteotti" di Pisa, istituto "Fermi" di Pontedera, Iiss "Pesenti" di Cascina, Iisl "Da Vinci-Fascetti" di Pisa, Iis "Galilei-Pacinotti" di Pisa, istituto "Gambacorti" di Pisa.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Pisamo ha provveduto alle operazioni di smantellamento e ripristino dello slargo di piazza Solferino: il manufatto era abbandonato da anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità