Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 08:40 METEO:PISA18°31°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 19 giugno 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Ardea, la madre del killer Pignani: «Come si può arrivare a tanta ferocia? Il gesto di mio figlio non può essere giustificato»

Attualità lunedì 30 marzo 2020 ore 10:02

Oltre 250 spese per chi è in difficoltà

Primo bilancio del servizio per i residenti a Pisa in quarantena e Covid positivi ma anche anziani, immunodepressi e con patologie gravi o croniche



PISA — Ben 299 chiamate ricevute, 143 delle quali nell’ultima settimana, e 256 servizi di consegna. Lavora a pieno regime il numero verde 800-086540 di protezione a domicilio della Società della Salute della Zona Pisana, attivo tutti i giorni dalle 8 alle 20, cui possono rivolgersi le persone del Comune di Pisa in quarantena e Covid positive ma anche in condizione di fragilità, quali anziani, immunodepressi e con patologie gravi o croniche.

La cabina di regia è gestita dagli operatori della Uildm di Pisa che, forti dell’esperienza del numero verde SerenaInformazioni, ricevono le chiamate e le girano alle assistenti sociali le quali, dopo aver verificato il bisogno e la condizione della persone che ha richiesto l’intervento, la indirizzano a Croce Rossa piuttosto che a Misericordia o Pubblica Assistenza, le tre associazioni indicate dal Centro Operativo Comunale di Protezione Civile.

Chiamano soprattutto anziani soli (156) e persone in condizione di fragilità (83). Ventotto, invece, le telefonate da parte di immunodepressi, altrettante da persone in quarantena e quattro Covidpositive.

“Oltre a queste associazioni ci sono tante altre realtà quali Arci, Assofly, Cecchini Cuore, Cisom, Sguardo di Vicinato e i comitati de I Passi e Via Fiorentina, che, ormai da giorni, con generosità e il nostro supporto, si stanno impegnando per assicurare sostegno e vicinanza ai nostri concittadini più fragili di cui daremo doverosamente conto nei prossimi giorni – ha commentato la Presidente della SdS Pisana Gianna Gambaccini, assessore alle politiche sociali del Comune di Pisa – . In queste settimane di emergenza e difficoltà per tanti, questa sinergia fra istituzioni e volontariato è fondamentale per aiutare a sentirsi meno soli e alleviare un po’ le difficoltà di chi, in questo momento, fa più fatica. Rinnovo il ringraziamento a tutte le associazioni impegnate nelle consegne a domicilio per il grande sforzo che stanno compiendo e assicuro il pieno sostegno da parte della SdS Pisana”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna viaggiava in sella ad uno scooter quando si è scontrata con un'auto all'altezza di Madonna dell'Acqua. Intervenuta la Misericordia di Pisa
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità