Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:00 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 24 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Quirinale, la scheda chiusa in un sacchetto: ecco come votano i parlamentari che hanno il Covid

Cronaca venerdì 04 agosto 2017 ore 09:46

Rubato un defibrillatore sul lungomare

A denunciare il fatto e a classificarlo come una "stupida bravata" Maurizio Cecchini, medico e fondatore della Cecchini Cuore onlus



PISA — Il furto, inspiegabile e triste, è avvenuto nella notte fra mercoledì e giovedì, in piazza Belvedere a Tirrenia. Per prendere il Dae basta rompere il vetro di sicurezza, perché ovviamente i defibrillatore, quale strumento salvavita, deve essere accessibile a tutti.

Ieri mattina l'amara scoperta, che ha lasciato sgomento il dottor Cecchini, che grazie alla sua onlus era riuscito a piazzare venticinque colonnine Dae sul lungomare pisano, dal porto di Marina fino a Calambrone.

Sporta la denuncia contro ignoti, i reati ascritti sono quelli di furto con scasso e interruzione di pubblico servizio.


RUBATO il defibrillatore pubblico di piazza Belvedere a Tirrenia. Teca vuota – la stessa già mandata parzialmente in frantumi altre due volte – e tanta rabbia per un atto che, per fortuna, potrebbe essere stato immortalato dalle telecamere della banca. «Nel 2012 quando dovevamo scegliere il punto dove installare il Dae – dice Paolo Carnevali, presidente del Consorzio del Litorale che ha donato il dispositivo salva-vita tramite la campagna Cecchinicuore (sono 28 i defibrillatori pubblici da Marina a Calambrone) – decidemmo per la colonna nei pressi dell’edicola e della banca perchè lì si incrociano i raggi di azione di ben due telecamere. Chi ha commesso il furto sarà sicuramente smascherato. Noi intanto abbiamo sporto denuncia ai Carabinieri». E per non lasciare il centro di Tirrenia ‘scoperto’, il dottor Maurizio Cecchini ha già ordinato il Dae sostitutivo in arrivo nella giornata di oggi. La onlus (http://www.cecchinicuore.org) provvederà anche all’acquisto della nuova teca. Obiettivo: ripristinare il servizio nella giornata di domani. « Il gesto si commenta da sè. Su 400 Dae è il terzo episodio di furto – commenta il cardiologo Cecchini – per fortuna la percentuale è bassa. Spero solo che chi lo abbia rubato venga riconosciuto dalle telecamere ed affidato alla giustizia. La condanna? Un mese di lavoro socialmente utili, per esempio spazzare e pulire le strade». MA nel ‘parco Dae’ pisano cìè anche un traguardo da festteggiare. Nei giorni scorsi si è infatti svolta la cerimonia di donazione di un defibrilaltore in ricordo del prof. Pietro Pfanner, luminare della Neuropsichiatria infantile. La donazione è stata voluta dal professor Franco Mosca, presidente della Fondazione Arpa, per il centro polifunzionale socio-assistenziale «Le Vele» della fondazione «Dopo di noi». Ed era il Dae numero 400 per la campagna Cecchinicuore che ha reso il territorio di Pisa uo dei più sicuri d’Italia. Il tutto in meno di dieci anni di attività. «A RICEVERE la donazione – racconta il dottor Cecchini – erano presenti i presidente della Fondazione ‘Dopo di noi’ Francesco Gambini e una rappresentanza di operatori ed ospiti della bellissima e prestigiosa struttura pisana. Un ringraziamento va ovviamente al professor Franco Mosca che ha donato attraverso di noi già molte postazioni salvavita in città e che ha fatto propria anche questa campagna di civiltà. Un ringraziamento anche alla dottoressa Alessandra Luisi e all’amico Carlo Giannotti per la perfetta riuscita dell’evento».


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna, di Viareggio, era in bici con il marito lungo l'Aurelia ed è stata ricoverata in gravi condizioni. E' caccia all'automobilista pirata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Chi mette al centro la persona

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Attualità

Attualità