Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 07:30 METEO:PISA14°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 24 aprile 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Nave da crociera in fase di ormeggio finisce contro la banchina in Turchia

Politica martedì 27 febbraio 2024 ore 08:00

Scontri al corteo, divampa la polemica

Paolo Martinelli e Susanna Ceccardi

Ceccardi chiede di non affidarsi a una narrazione unica e invoca la solidarietà per gli agenti, mentre Martinelli punta il dito su Ziello



PISA — L'intervento del sindaco Michele Conti nella seduta del Consiglio comunale di ieri, lunedì 26 Febbraio, ha alimentato il dibattito sulle violenze durante il corteo per la pace in Palestina di venerdì 23 Febbraio. E, in parte, anche una contrapposizione interna alla maggioranza stessa.

Alle parole di Conti, infatti, hanno fatto seguito anche quelle di Susanna Ceccardi, eurodeputata della Lega. "Negli scontri sono rimasti feriti tre agenti e io non ho sentito nemmeno una parola di solidarietà nei loro confronti - ha detto piccata - la solidarietà per i ragazzi, invece, c'è e anche da parte mia, perché sono dei ragazzi di 17 anni che si sono trovati ingenuamente coinvolti in scontri architettati da adulti dei centri sociali, che ne hanno voluto fare dei martiri".

La linea di Ceccardi, dunque, è quella sposata dal Carroccio e anche dal consigliere comunale e deputato Edoardo Ziello. "Ribadisco quindi la mia solidarietà agli agenti feriti e confido nel fatto che i video girati dalla Digos e secretati dalla Procura faranno chiarezza - ha concluso - l’opinione pubblica sta discutendo unicamente seguendo la prospettiva delle immagini delle cariche di alleggerimento, che sono state la risposta all’aggressione dei centri sociali, andate avanti a lungo, contro il cordone delle forze dell’ordine".

Di avviso diverso, invece, Paolo Martinelli, capogruppo di La Città delle Persone e coordinatore delle forze dell'area di centrosinistra. "Vogliamo che sia fatta chiarezza, affinché non si ripetano mai più fatti inaccettabili come questi - ha affermato - è con questo obiettivo che, dopo la manifestazione, abbiamo convocato un presidio davanti alla Prefettura a cui hanno partecipato centinaia di persone".

"Pisa è una città universitaria, ricca di giovani e i giovani sono la sua ricchezza. Ha una storia di cultura, di opinioni, di scambio di idee, di manifestazioni per la pace e per i diritti molto profonda - - le forze dell'ordine sono indispensabili nel trasmettere fiducia nei confronti dello Stato e la loro professionalità e lealtà sono parte integrante della tenuta del patto di fiducia tra le istituzioni ed i cittadini. È fondamentale che sia fatta piena luce e siano individuate le responsabilità di quanto accaduto, anche per tutelare quel patto di fiducia che ci deve essere tra i cittadini e chi tutela l'ordine pubblico"

Martinelli, quindi, fa riferimento anche allo stesso Ziello. "Chi ha rilasciato dichiarazioni irresponsabili deve fare un passo indietro, evitando di alimentare ancora strumentalizzazioni e polarizzazioni - ha concluso - è fondamentale che le forze di maggioranza e il sindaco prendano le distanze".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Dalla creazione di un nuovo museo alla lastricatura delle strade: grandi progetti annunciati dall'Opera Primaziale Pisana per il prossimo futuro
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicola Belcari

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Politica