Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:30 METEO:PISA16°24°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 06 ottobre 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dentro la prima linea di Kherson, tra carri armati distrutti, morti e russi in fuga

Attualità martedì 09 agosto 2022 ore 19:30

Siulp, "Politica si assuma le sue responsabilità"

Il segretario della sezione pisana del sindacato della polizia replica al sindaco Conti: "Chiediamo un chiarimento, parole molto gravi"



PISA — La sezione pisana del Sindacato italiano unitario lavoratori polizia (Siulp) non ci sta. L'uccisione del giovane cittadino di origini marocchine in via Corridoni, infatti, ha richiamato anche l'attenzione sulla zona della stazione, portando alcuni a vedere nel degrado e nella mancanza di presidi di forze dell'ordine tra le cause di quanto accaduto.

"Fuori da sterili contrapposizioni sulla delicata materia della sicurezza e libero di non dover pagare lo scotto di una campagna elettorale, il Siulp di Pisa sostiene che quell’omicidio sarebbe potuto accadere in ogni luogo della città - ha specificato Vito Giangreco, segretario del sindacato - a prescindere la presenza di un posto fisso di polizia".

"Ci hanno lasciato alquanto basiti le affermazioni attribuite al sindaco Conti, quando sostiene che ci si trovi difronte a un disimpegno del territorio - ha continuato - o quando, dopo aver sostenuto di aver fatto, come amministrazione e polizia municipale, la propria parte, afferma come lo stesso impegno sia preteso dalle altre articolazioni dello Stato presenti in città. Parole che se pronunciate dal sindaco sono assai più gravi di quanto possono apparire e che per il Siulp necessitano di un chiarimento".

"Riteniamo necessario, inoltre, che anche il prefetto e il questore chiariscano se vi sono forze di polizia che non fanno il proprio dovere o se ci sono altre articolazioni che finiscono per operare in settori non prettamente di loro competenza - ha aggiunto - il Siulp, che agisce nell’interesse della sicurezza di tutti i cittadini, senza essere asservito ad alcun partito, sollecita un nuovo incontro con prefetto e questore, ai quali chiederà di partecipare ai lavori del Comitato per l’Ordine e la Sicurezza pubblica e di chiudere tutti gli uffici della Questura e dei Commissariati per realizzare un presidio di polizia in ogni quartiere e in ogni Comune della Provincia di Pisa".

"Al di là di ciò che può sembrare una trovata fantasiosa e comica, il Siulp sottolinea la necessità di un urgente confronto con le due figure istituzionali responsabili dell’ordine e della sicurezza pubblica - ha detto Giangreco - per discutere delle condizioni in cui versa la polizia di Stato pisana in termini di carenza di organico, del coordinamento delle forze di polizia, delle regole di ingaggio alle quali sottostanno gli apparati della sicurezza e gli impegni che attendono gli operatori della polizia in funzione dei futuri impegni per le manifestazioni sportive".

"L’auspicio del Siulp è che la politica si assuma le proprie responsabilità sia quando è al governo, sia quando fa l’opposizione, magari avendo la sensibilità di migliorare le condizioni di lavoro di tutti coloro che indossano la divisa e che servono quotidianamente il Paese - ha concluso - inoltre, chiede a chi ha compiti istituzionali l’utilizzo di una terminologia più equilibrata".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
I dati, aggiornati alle ultime 24 ore, emergono dal monitoraggio regionale che fa il punto sull'andamento dell'epidemia in Toscana
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità