Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:27 METEO:PISA11°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 24 gennaio 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
Dal patto del Nazareno all'elezione di Mattarella, i giorni del Quirinale - Il videoracconto

Politica martedì 31 agosto 2021 ore 13:00

"Un rigo di penna e si cancellano i Ctp"

Amore, Auletta e Biondi

Le forze di opposizione unite nel condannare la delibera con cui la maggioranza intende cancellare i Consigli territoriali di partecipazione



PISA — Dopo più di tre anni la Giunta Conti e la maggioranza che la sostiene hanno finalmente deciso il futuro della partecipazione territoriale: si elimina", attaccano uniti i capogruppo di minoranza Gabriele Amore (M5a), Francesco Auletta (Diritti in comune), Matteo Trapani (Pd) e Antonio Veronese (Patto civico). Il riferimento è al contenuto della delibera che verrà portata in quarta commissione consiliare lunedì prossimo, con la quale l'amministrazione di centrodestra propone di cancellare da tutti i regolamenti e statuti comunali qualsiasi riferimento ai Consigli territoriali di partecipazione (Ctp), promettendo la loro ridefinizione con una successiva delibera.

"Rifiutando le nostre richieste di un percorso condiviso sia in consiglio comunale sia con la città - segnalano dall'opposizione -, con un tratto di penna si cancella ogni riferimento ai Consigli territoriali di partecipazione, dallo statuto ai diversi regolamenti, senza indicare alternative. Da tre anni chiediamo un confronto serio su un tema centrale per la vita democratica di qualsiasi città mentre la maggioranza si sottrae al confronto perché divisa al suo interno; ma la cosa più scandalosa è che la giunta Conti non ha il coraggio di esplicitare quale sia la sua proposta alternativa ai consigli territoriali di partecipazione".

"Pur nella diversità delle nostre posizioni in merito a questi organismi - proseguono Amore, Auletta, Trapani e Veronese -, riteniamo tutti che la partecipazione ed il decentramento siano perni fondamentali su cui costruire una qualsiasi amministrazione. Di contro, invece, la Lega e i suoi alleati sfuggono ad ogni occasione di confronto, si rifiutano di costruire un percorso pubblico con le tante realtà cittadine che da mesi chiedono di essere ascoltate e con un colpo di mano provano ad eliminare tutto. La partecipazione dovrebbe andare di pari passo con la trasparenza e il dibattito pubblico; e invece Conti tiene segreta la sua proposta. Nella delibera con cui si cancellano i Ctp, infatti, si rimanda ad un futuro atto di istituzione di nuovi organismi senza alcuna certezza sull’obbligo oppure no di adozione, sull’inizio di questa nuova fantomatica esperienza, sulle regole, le modalità di selezione dei componenti, le competenze. Se su questo, come sarebbe ovvio quando si parla di partecipazione, si vuole fare un percorso serio ed inclusivo anche di tutte le forze politiche presenti in Consiglio, ci vorranno mesi e questo significa che si arriverà in prossimità del termine del mandato. A meno che non si voglia imporre al Consiglio comunale una soluzione affrettata ed unilaterale, per costruire non organismi di partecipazione ma consessi di propaganda, cooptando soggetti vicini in vista delle elezioni del 2023

"Temiamo fortemente che questo sia lo scenario che la destra vuole realizzare e contro cui la nostra opposizione sarà totale. Il disegno intanto è chiaro: invece di dare attuazione allo statuto si cambiano le regole cancellando tutto. Come forze di minoranza chiediamo il ritiro immediato della delibera e che contestualmente si apra un confronto con la città che porti ad una soluzione condivisa e partecipata".

La netta contrarietà dei gruppi di opposizione alla delibera che cancella i Ctp è stata ribadita questa mattina in piazza XX Settembre dai consiglieri Amore, Auletta e Marco Biondi (Pd). I quali hanno ricordato che in tra anni e mezzo la giunta Conti non è stata in grado di varare nuovi organi territoriali, che in questi anni il confronto con i cittadini e i quartieri è andato avanti "per amicizie" e che la vicesindaca Raffaella Bonsangue ha più volte annunciato che la riforma dei Ctp è pronta ma finora non si è mai vista.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La donna, di Viareggio, era in bici con il marito lungo l'Aurelia ed è stata ricoverata in gravi condizioni. E' caccia all'automobilista pirata
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Politica

Attualità

Cronaca