QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 22°26° 
Domani 25°27° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 25 agosto 2019

Attualità domenica 10 agosto 2014 ore 06:30

Se i libri si incrociano, come le vite

Da settembre, il bookcrossing arriva a Pisa. Espositori saranno nelle attività aderenti



PISA — La Carta non morirà. Per il piacere di tenere un libro tra le mani non è ripetibile. Contro il calo dei lettori, a Pisa parte una iniziativa per incentivare la lettura attraverso il bookcrossing

Che, in pratica, significa far circolare gratuitamente libri con la possibilità di leggerli e poi riportarli in luoghi stabiliti per dare ad altri l'opportunità di leggerli ancora. L'iniziativa sarà lanciata a settembre in occasione di Ecocity Expo, la grande fiera dedicata al mondo green in programma nel centro storico di Pisa dal 18 al 21 settembre organizzata da Star Business con il patrocinio di Comune,
Camera di commercio, Regione e Università di Pisa. I luoghi di scambio saranno i pubblici esercizi del centro storico grazie alla collaborazione con Confesercenti. “Partirà con Ecocity ma ovviamente durerà tutto l'anno – spiega Carlotta Giampaoli, responsabile organizzativa della fiera -. Si tratta di un nuovo modo per avvicinarsi alla lettura attraverso una pratica che si sta sempre più diffondendo lanciata nel 2001 negli Stati Uniti da Ron Hornbaker. Oggi, nel mondo sono 15 milioni i libri che attraverso il bookcrossing vengono scambiati. E Pisa ha tutte le carte in regola per costituire una rete capillare di scambio”.
“Con questa iniziativa intendiamo, partendo dal centro storico e con l'inizio di Ecocity Expo, coinvolgere i luoghi di ritrovo per far radicare anche nella nostra città il bookcrossing – aggiunge il direttore di Confesercenti Marco Sbrana -. Nelle attività che aderiranno saranno sistemati, del tutto gratuitamente, espositori contenenti una decina di libri a distribuzione gratuita per coloro che vorranno prenderli, leggerli e magari sostituirli con un altri già letti, dando vita così alla libera circolazione di decine e decine di libri. I libri presi in un locale possono essere riportati anche in altri locali che espongono la vetrofania che identifica l'adesione”. Pieno sostegno a Ecocity Expo da parte dell'amministrazione comunale a cominciare dall'assessore all'ambiente Salvatore Sanzo. Per quanto riguarda il bookcrossing, le parole dell'assessore alla cultura Dario Danti: “Una iniziativa che abbiamo subito sostenuto con entusiasmo perché aiuta e incentiva la lettura. E lo fa in un modo nuovo, nei luoghi di maggior aggregazione soprattutto giovanile della nostra città. I libri cartacei sono ancora un valore fondamentale per la nostra cultura, scambiarli o favorirne la circolazione in una città universitaria come la nostra è una scelta che considero vincente”.



Tag

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Cronaca

Attualità