QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°24° 
Domani 18°22° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 21 settembre 2019

Attualità lunedì 19 ottobre 2015 ore 15:00

Un week-end con i sapori della Toscana

Calato il sipario su "Banchi di gusto". Sotto le logge presentati i prodotti simbolo dell'eccellenza e dell'innovazione enogastronomica



PISA — Miele di spiaggia e birre aromatiche. Sono solo alcuni dei prodotti di nicchia presentati a Banchi di gusto, la due giorni tutta pisana dedicata alle eccellenze gastronomiche del territorio che si è svolta il 17 e 18 ottobre alle Logge di Banchi

Giunta alla sua seconda edizione, l'iniziativa è stata accolta con entusiasmo e partecipazione dai cittadini.

L’organizzatore, Antonio Schena, presente tra la folla, ha ricordato la filosofia e la mission della manifestazione: “Promuovere e far conoscere i prodotti di nicchia e della tradizione delle aziende artigianali toscane che utilizzano unicamente materie prime del territorio”.

Tra i prodotti portati in fiera, formaggi, salumi, tartufi, funghi, pasta, pane, miele, cioccolato, caffè, birra, liquori, vino e olio, accomunati dalla ricerca e dal rispetto della storicità della lavorazione e dalla genuinità della produzione.

Una due giorni con un focus anche sulle idee innovative: la birra Wilson, del birrificio La staffetta, infatti, a seconda della sua temperatura, sprigiona sentori di liquirizia, di caffè o di cioccolato; il miele biologico di spiaggia, articolo di nicchia dell’Apicoltura Sapori Mediterranei, viene prodotto dai fiori di elicriso presenti sulle dune del Parco di San Rossore; il pane, venduto dal Consorzio di Promozione e Tutela del Pane Toscano a Lievitazione Naturale, viene preparato con farina di frumento tenero e grani antichi e lievitato a pasta acida, per questi motivi, ha valori proteici molto bassi e poco glutine; il pecorino certificato bio, della Fattoria Il Lischeto, mantiene sapori intensi perché il latte viene lavorato a temperature basse con un caglio vegetale estratto dall’infiorescenza del cardo selvatico.

L’evento è stato organizzato dal Consorzio Toscana Sapori, con Cna, Camera di Commercio e Associazione Cuochi Pisani, con il patrocinio del Comune di Pisa.

Viola Luti
© Riproduzione riservata



Tag

«Rilanciamo il turismo con le donne in vetrina», la proposta del consigliere regionale leghista toscano che indigna

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Cronaca

Attualità

Attualità