Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:10 METEO:PISA19°30°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 16 agosto 2022
Tutti i titoli:
corriere tv
«Ti ammazziamo perché sei nero»: i trapper Jordan Jeffrey Baby e Traffik rapinano un uomo a Carnate

Attualità lunedì 19 ottobre 2015 ore 15:00

Un week-end con i sapori della Toscana

Calato il sipario su "Banchi di gusto". Sotto le logge presentati i prodotti simbolo dell'eccellenza e dell'innovazione enogastronomica



PISA — Miele di spiaggia e birre aromatiche. Sono solo alcuni dei prodotti di nicchia presentati a Banchi di gusto, la due giorni tutta pisana dedicata alle eccellenze gastronomiche del territorio che si è svolta il 17 e 18 ottobre alle Logge di Banchi

Giunta alla sua seconda edizione, l'iniziativa è stata accolta con entusiasmo e partecipazione dai cittadini.

L’organizzatore, Antonio Schena, presente tra la folla, ha ricordato la filosofia e la mission della manifestazione: “Promuovere e far conoscere i prodotti di nicchia e della tradizione delle aziende artigianali toscane che utilizzano unicamente materie prime del territorio”.

Tra i prodotti portati in fiera, formaggi, salumi, tartufi, funghi, pasta, pane, miele, cioccolato, caffè, birra, liquori, vino e olio, accomunati dalla ricerca e dal rispetto della storicità della lavorazione e dalla genuinità della produzione.

Una due giorni con un focus anche sulle idee innovative: la birra Wilson, del birrificio La staffetta, infatti, a seconda della sua temperatura, sprigiona sentori di liquirizia, di caffè o di cioccolato; il miele biologico di spiaggia, articolo di nicchia dell’Apicoltura Sapori Mediterranei, viene prodotto dai fiori di elicriso presenti sulle dune del Parco di San Rossore; il pane, venduto dal Consorzio di Promozione e Tutela del Pane Toscano a Lievitazione Naturale, viene preparato con farina di frumento tenero e grani antichi e lievitato a pasta acida, per questi motivi, ha valori proteici molto bassi e poco glutine; il pecorino certificato bio, della Fattoria Il Lischeto, mantiene sapori intensi perché il latte viene lavorato a temperature basse con un caglio vegetale estratto dall’infiorescenza del cardo selvatico.

L’evento è stato organizzato dal Consorzio Toscana Sapori, con Cna, Camera di Commercio e Associazione Cuochi Pisani, con il patrocinio del Comune di Pisa.

Viola Luti
© Riproduzione riservata


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Sono 2.240 gli enti della regione che hanno ricevuto una donazione dai contribuenti tramite al dichiarazione dei redditi 2021
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Marco Celati

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Lavoro

Attualità