Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:00 METEO:PISA17°27°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 25 settembre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Milano, scontri al corteo No green pass: i manifestanti sfondano il cordone della polizia

Attualità sabato 10 luglio 2021 ore 15:30

Ambulanza fuoristrada per il Monte Pisano

Il mezzo, acquistato con il contributo dei Comuni aderenti alla convenzione Aib, sarà impiegato nel servizio di antincendio boschivo



VICOPISANO — La Croce Rossa di San Giovanni alla Vena ha un nuovo fuoristrada che sarà impiegato nel servizio di antincendio boschivo del Monte Pisano.

Il mezzo, un Mitsubishi Pajero, è stato acquistato col contributo di tutti i comuni aderenti alla convenzione Aib: Calci, Vicopisano, Buti, San Giuliano Terme e Vecchiano, ed è stato inaugurato oggi al Centro intercomunale di protezione civile all’ex Ipa Barsotti di Calci, con il taglio del nastro da parte di Fabio Casella che nel 1998 ebbe per primo l'idea di dotare il Monte Pisano di un servizio sanitario dedicato al servizio Aib.

Presenti all'inaugurazione Sara Da Prato, vicepresidente della Croce rossa Pisa, Emanuel Felloni responsabile dell’Unità territoriale della Cri di San Giovanni alla Vena, l’assessore alla protezione civile del Comune di Calci, quale ente capofila, Giovanni Sandroni che ha portato i saluti anche del sindaco Massimiliano Ghimenti, il sindaco di Vicopisano Matteo Ferrucci insieme all’assessora al Monte Pisano Fabiola Franchi e il consigliere delegato alla protezione civile Nico Marchetti, il sindaco di Vecchiano Massimiliano Angori e l’assessore Francesco Corucci in rappresentanza del Comune di San Giuliano Terme.

“Oggi è un giorno importante e la mente torna al 1998 quando Fabio Casella, allora dipendente del Comune di Calci, ebbe l’intuizione, dopo un incidente occorso ad un operatore anticendio, di capire che serviva un mezzo di primo soccorso sanitario vicino ad un rogo – commenta l’assessore Giovanni Sandroni -. La Croce Rossa all’epoca era l’unica che aveva un’ambulanza fuoristrada: dal 98 ad oggi siamo stati la prima realtà della Toscana, ma quasi sicuramente anche dell’Italia intera, ad aver strutturato un servizio per la sicurezza degli operatori che vanno sugli incendi boschivi. Una collaborazione lunga, sinergica e proficua tra la Cri e il nostro Monte Pisano che oggi si sublima con questo mezzo che, in caso di bisogno, farà partire quella catena di soccorso essenziale per prevenire traumi ben peggiori e intervenire tempestivamente”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Nuovo aggiornamento sul fronte Coronavirus. I dati aggiornati alle ultime ventiquattro ore dal bollettino regionale. Nessun decesso nel Pisano
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nicolò Stella

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Cronaca

Attualità

Cronaca