Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:20 METEO:PISA22°32°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
mercoledì 28 luglio 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Mattarella: «Il vaccino è un dovere morale e civico»

Politica martedì 20 luglio 2021 ore 17:00

"Palese ostruzionismo delle minoranze"

I gruppi di maggioranza tornano a criticare le opposizioni, questa volta per aver abbandonato la riunione dei capigruppo con "regista" esterno



CASCINA — Come già avvenuto a Febbraio, i gruppi di maggioranza tornano ad accusare le opposizioni di ostacolare il regolare svolgimento delle attività istituzionali e del consiglio comunale. "Stamani in conferenza dei Capigruppo - raccontano dal Pd di Cascina - è successo un fatto che è possibile definire "perverso" di cui tutti i cittadini devono essere messi a conoscenza. E' necessario chiarire che la Capigruppo è propedeutica a convocare i Consigli Comunali. Aperta la riunione, gli unici consiglieri di minoranza presenti Cosentini (Lega) e Peluso (delegato dall'ex sindaco f.f. Rollo per Valori e Impegno Civico Dario Rollo), dopo aver iniziato a partecipare alla riunione e dopo aver ricevuto il materiale relativo ai prossimi ordini del giorno, a seguito di una consultazione telefonica con un “regista” esterno, hanno deciso di abbandonare l’aula". 

"Ciò ha determinato l'obbligo al Presidente del Consiglio, di sospendere la conferenza dei Capigruppo per mancanza del numero legale - hanno sottolineato dal Pd -, la stessa conferenza è ripresa poco dopo, ma per la persistente mancanza del numero legale nonostante l’arrivo del consigliere Barontini è stata di nuovo e definitivamente stoppata".

"Il comportamento della minoranza inizialmente presente, poco rispettoso verso i cittadini che li hanno votati - hanno quindi commentato dalla maggioranza -, ha di fatto impedito di esaminare con completezza l’ordine del giorno del prossimo Consiglio Comunale con evidente frustrazione delle prerogative del Consiglio stesso ma, ciò che più è grave, è che il tutto è palesemente frutto di una strategia ostruzionistica che punta a rendere difficile convocare le sedute del consiglio, messa in atto da coloro i quali fuori dalle stanze istituzionali si professano portatori degli interessi dei cittadini ma che in realtà a tutto pensano tranne che ad espletare le proprie funzioni nei luoghi preposti. A questo punto ci chiediamo, cosa si cela dietro questo comportamento certamente non istituzionalmente corretto?"

"Viene da pensare che per i cittadini rappresentati da chi si è prestato a questo atto, sarebbe sicuramente più utile ed opportuno fare meno selfie e manifestazioni propagandistiche ed essere più presenti nelle varie commissioni, conferenze Capigruppo e Consigli Comunali - hanno concluso dalle forze di maggioranza -. I capigruppo della lista Cascina Oltre-Cristiano Masi, PD e M5S esprimono indignazione per un tale comportamento ricordando che, durante la passata consiliatura, non era mai successo un comportamento simile da chi allora era in opposizione per un senso istituzionale che, forse, questa opposizione non ha".

Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
La minore di 16 anni è finita al pronto soccorso. Dalla Polizia Municipale anche 5 verbali e 300 bottiglie sequestrate per vendita abusiva di alcol
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze

Qui Condoglianze - Elenco necrologi

Giovanni Savino

Martedì 27 Luglio 2021
Onoranze funebri
BIASCI Lorenzana Collesalvetti Casciana Terme
Onoranze Funebri


Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

CORONAVIRUS

Attualità

Attualità