Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 09:48 METEO:PISA20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 28 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Casellati contro Santangelo (M5S): «Lei è un grande maleducato, io l'ammonisco

Lavoro martedì 15 aprile 2014 ore 16:05

Una campagna per la legalità e il made in Italy

ConfcommercioPisa chiede tolleranza zero sull'abusivismo: “Ogni anno si perdono 130mila posti di lavoro acquistando prodotti contraffatti"



PISA — “Stiamo preparando una martellante campagna a sostegno della legalità e del made in Italy, contro tutti quei soggetti che vivono e proliferano nell'illegalità e nell'economia criminale che essa alimenta”.
Il presidente di ConfcommercioPisa Federica Grassini prende posizione su questo argomento alle soglie della stagione estiva che si preannuncia calda non solo dal punto di vista climatico.
Tutte le categorie e le federazioni rappresentate si mobiliteranno per chiedere alle istituzioni tolleranza zero nei confronti di questo fenomeno: “È inaccettabile che le organizzazioni malavitose costruiscano guadagni immensi di circa 7 miliardi di euro l'anno - prosegue Federica Grassini - sfruttando le persone più deboli: dall'operaio cinese, al bambino asiatico ridotto in schiavitù, fino al venditore africano che vediamo sulle nostre strade. Diremo, meglio urleremo a tutti che comprare contraffatto significa incentivare la mafia, la ‘ndrangheta, la camorra e il loro sporchi profitti”.
Anche il direttore di ConfcommercioPisa Federico Pieragnoli ritiene quello dell'abusivismo un problema pressante per gli imprenditori e negozianti cittadini: “Ogni anno si perdono 130mila posti di lavoro semplicemente acquistando vestiti, scarpe, cinture, occhiali e ogni genere di prodotti contraffatti. Così si mettono fuori gioco imprenditori onesti, ingrassando l'economia criminale e rischiando anche moltissimo in termini di salute propria e dei familiari. Per questo motivo, saremo i propugnatori di iniziative culturali e di sensibilizzazione sull'acquisto corretto, parallelamente alla richiesta di sanzioni salatissime per quei consumatori che non vogliano sentire ragioni”.

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un servizio da anni sperato e invocato dai residenti del litorale. Il cantiere, partito in questi giorni, dovrebbe durare 6 mesi
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Nadio Stronchi

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

CORONAVIRUS