Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 20:05 METEO:PISA20°27°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
sabato 22 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Jovanotti a sorpresa torna sul palco e canta al Festival of The Sun in Toscana
Jovanotti a sorpresa torna sul palco e canta al Festival of The Sun in Toscana

Attualità lunedì 25 dicembre 2023 ore 16:00

Aoup in prima linea per la chirurgia robotica

Uno studio realizzato insieme al Dipartimento di Chirurgia dell'ospedale di Lugano ha riconfermato l'eccellenza dell'unità di Chirurgia epatica pisana



PISA — La chirurgia mini-invasiva epatica sta assumendo un ruolo sempre più rilevante nella gestione e nel trattamento del paziente affetto da epatocarcinoma.

L’ampia casistica relativa a questo tipo di tecnologia è stata riportata in un studio pubblicato sulla rivista internazionale Surgical Endoscopy, come frutto della collaborazione fra l’Unità operativa di Chirurgia epatica e dei trapianti di fegato dell’Aoup diretta dal dottor Davide Ghinolfi e il Dipartimento di Chirurgia dell’ospedale di Lugano.

Lo studio, condotto dai dottori Emanuele Balzano e Alessandra Cristaudi e presentato da Lorenzo Bernardi, intitolato "Robotic versus laparoscopic liver resections: a propensity-matched comparison of two-center experience" include oltre 270 resezioni epatiche mini-invasive consecutive, laparoscopiche o robotiche, realizzate nei due centri, pisano e svizzero.

I risultati dimostrano la non-inferiorità della chirurgia robotica rispetto alla più tradizionale metodica laparoscopica, supportando l’utilizzo dell’approccio robotico nei pazienti cirrotici. "La chirurgia robotica è diventata elemento essenziale nella gestione del paziente affetto da epatocarcinoma in quanto permette di allargare i criteri di resecabilità dei tumori del fegato anche in pazienti cirrotici - ha detto il dottor Balzano - diventando cosi un presidio fondamentale e insostituibile nel percorso di cura del paziente".

Con questo ulteriore studio la struttura di Chirurgia epatica e dei trapianti di fegato dell’Aoup, unico centro regionale per il trapianto di fegato, da anni attivo nel campo della chirurgia mini-invasiva, si pone ai vertici nazionali e internazionali nella gestione e trattamento dei tumori primitivi del fegato e dei pazienti affetti da insufficienza epatica terminale.


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Un riconoscimento economico alle associazioni sportive che parteciperanno al progetto di inclusione per i bambini e le bambine dei nuclei più fragili
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Federica Giusti

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Politica

Politica

Attualità

Attualità