Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 15:10 METEO:PISA14°24°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 19 maggio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Una lince rossa si intrufola nel giardino del resort

Politica lunedì 05 febbraio 2024 ore 10:15

Bocciatura della pista di Peretola, "Il progetto sia stralciato"

L'aeroporto di Peretola

Auletta, dopo lo stop del Ministero dell'Ambiente, chiede la convocazione dell'assemblea dei soci pubblici: "Serve una discussione sul futuro"



PISA — La bocciatura della nuova pista di Peretola da parte della Commissione tecnica di verifica dell'impatto ambientale del Ministero dell'Ambiente arriva sui banchi del Consiglio comunale di Pisa. Portatore della mozione relativa è il capogruppo di Diritti in Comune, Ciccio Auletta.

"Questa grande opera è stata fortemente voluta da Toscana Aeroporti e sostenuta in tutti questi anni sia dal centrodestra che dal centrosinistra - ha spiegato - non si contano le osservazioni e le richieste di integrazione che dimostrano come la nuova pista è irrealizzabile: per il consumo di suolo, le criticità sul piano idrogeologico, i pesanti impatti ambientali sul parco della Piana e sulla salute sulla popolazione. Inoltre, è stato smontato anche l’impianto delle compensazioni proposte, mettendo in evidenza l’assenza degli strumenti urbanistici necessari".

"In altre parole, nulla dimostra che la nuova pista è irrinunciabile - ha aggiunto Auletta - di conseguenza, è chiaro che la posizione di Toscana Aeroporti è legata esclusivamente ai propri interessi, sostenuta unicamente per soddisfare le mire espansive e speculative della multinazionale Corporacion America".

Per Auletta si tratta di una vittoria per chi ha da sempre sostenuto la nocività dell'opera; ma, al contempo, una sconfitta per un'amplia platea di forze politiche. "Dal PD alla Lega, da Giani e Nardella, da Renzi a Salvini, che si sono mobilitati con ogni forzatura possibile per sostenere questo progetto - ha continuato - non è un caso che lo stesso Giani perseveri, nonostante tutto, nell'idea dell’avvio dei lavori entro il 2024. Occorre quindi tenere altissime l’attenzione e la vigilanza di fronte a nuove possibili forzature e ad una commistione di interessi sempre più forte che pone al centro la speculazione e il profitto privato".

"L’unica cosa da fare è stralciare il progetto della pista dal nuovo piano generale di sviluppo di Toscana Aeroporti - ha commentato - i soci pubblici devono quindi chiedere immediatamente l'assemblea dei soci di Toscana Aeroporti e del CdA; da parte nostra, chiediamo che il sindaco Conti, il presidente della Provincia Angori e la Regione formalizzino subito questa richiesta".

Proprio a questo fine, il gruppo di Diritti in Comune ha presentato una mozione urgente in Consiglio comunale. "Dobbiamo riaprire una discussione pubblica sul sistema aeroportuale toscano e sul suo futuro, rimettendo al centro gli interessi pubblici e delle comunità - ha concluso - in questo senso, è tutto il sistema del trasporto pubblico che va ripensato, promuovendo, potenziando e dirottando gli investimenti verso la mobilità su ferro".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Pisamo ha provveduto alle operazioni di smantellamento e ripristino dello slargo di piazza Solferino: il manufatto era abbandonato da anni
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Attualità