Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 13:00 METEO:PISA21°29°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
martedì 16 luglio 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Metsola ricorda Sassoli e l'Aula applaude: «Ho promesso di rendere onore alla sua eredità»
Metsola ricorda Sassoli e l'Aula applaude: «Ho promesso di rendere onore alla sua eredità»

Politica domenica 16 giugno 2024 ore 08:00

Ex Stallette, la vendita e l'esodo dei lavoratori

Il capogruppo di Diritti in Comune Ciccio Auletta incalza la Giunta: "I lavoratori dovranno lasciare gli spazi, una svendita da 2,6 milioni di euro"



PISA — A Marzo la giunta Conti ha annunciato l'intenzione di mettere in vendita le ex Stallette. "Due milioni e 660mila euro è il valore di mercato sulla base della perizia di stima redatta dalla Praxus Spa su richiesta del Comune per valutarne una vera e propria liquidazione a fini meramente speculativi - ha detto Ciccio Auletta, capogruppo di Diritti in Comune - tenuto conto che i soldi pubblici spesi per recuperare tale preziosissimo e insostituibile bene cittadino sono stati molti di più di quelli che adesso si intende incamerare con questa svendita". 

Dopo la denuncia dei lavoratori e le lavoratrici delle ex Stallette, Auletta è tornato a puntare il dito contro l'amministrazione. "Questa scelta riguarda, in primo luogo, il modello di città che si vuole disegnare per il futuro - ha aggiunto - se è indubbio che questo spazio è sempre stato sottoutilizzato, e non ne sono state sfruttate tutte le potenzialità per responsabilità del centrosinistra prima e del centrodestra poi, è anche evidente che occorre partire dall'esperienza delle decine e decine di persone che vi hanno lavorato nel campo della produzione di cartoni animati, e che si sono anche trasferiti nella nostra città per rilanciare questa eccellenza nella produzione culturale".

Auletta si chiede quale sia il progetto della giunta Conti per le ex-Stallette. "Il dato di fatto è che oggi questi lavoratori e queste lavoratrici vengono allontanati da Pisa a causa di scelte politiche con tutte le conseguenze negativa che questo ha sul piano culturale-artistico, lavorativo ed economico - ha proseguito Auletta - il prossimo 19 Giugno questi ragazzi e ragazze dovranno smontare le loro postazioni di lavoro: ancora una volta siamo di fronte alla totale mancanza di progettualità della destra che porta a soluzioni estreme che mirano solo a fare cassa, con evidente disprezzo per la tutela e la valorizzazione del patrimonio storico-artistico".

"In tutti questi anni la giunta Conti non ha voluto realizzare un progetto partecipato, condiviso e proiettato verso il futuro per l’uso di questo complesso immobiliare - ha concluso - questa vicenda rappresenta un tassello nelle politiche che la destra sta portando avanti sul patrimonio pubblico ed è strettamente connessa alle modifiche dello Statuto della Patrimonio Pisa Spa e al progetto di trasferire a tale società beni come gli Arsenali Repubblicani, la Leopolda, il Parco della Cittadella e i Vecchi Macelli, disfacendosi così dei beni culturali della nostra città. Noi non ci arrendiamo".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Le musiche di Battiato, Battisti, Dalla e Carrà assieme a Sandy Marton e Tracy Spencer saranno i protagonisti di tre date del cartellone di Marenia
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Cronaca

Attualità