Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 17:36 METEO:PISA10°20°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 17 ottobre 2021
Tutti i titoli:
corriere tv
Tensione al corteo no Green pass di Milano, la protesta non si ferma e partono le cariche della polizia

Attualità mercoledì 29 luglio 2020 ore 10:02

Gli ambientalisti, "Il Parco è un bene comune"

"Parco bene Comune: oltre la retorica dei vincoli inutili", dice la Lipu rispondendo alla polemica innescata dal sindaco Conti. Interviene anche il Pd



PISA — "La Lipu, come associazione ambientalista operante sul territorio, si trova purtroppo ancora una volta delusa dall’atteggiamento e dalle dichiarazioni dell'amministrazione locale, che non teme di definire il Parco Migliarino San Rossore Massaciuccoli addirittura un “corpo estraneo” e “un freno allo sviluppo”.Le associazioni e le comunità che nel Parco e per il Parco vivono e lavorano, conoscono bene il valore dei molteplici ambienti naturali dal valore inestimabile e unico, che non hanno eguali in tutta Italia e sono arrivati sino a noi solamente grazie alle misure di conservazione dell'area protetta". 

Lo dice l'associazione ambientalista rispondendo alla polemica innescata dal sindaco di Pisa sul ruolo del Parco di Migliarino, San Rossore, Massaciuccoli ( vedi articoli correlati )  

"La storia che ha portato all'istituzione del Parco, ormai più di 40 anni fa, la conosciamo tutti, compreso il Sindaco Conti, ed ha visto sostituire una prima gestione come Consorzio di enti locali con la necessaria fondazione di un Parco come ente autonomo, posto a tutela del territorio e dei suoi obiettivi, come protezione dalle pressioni edificatorie e privatizzatrici dello spazio pubblico.Quello che auspichiamo come associazione e come comunità è che i vari Enti e Amministrazioni cooperino tra loro per rafforzare ancora di più la promozione e la conoscenza del territorio dell'area protetta: cartellonistica efficace, sentieri ben segnati, centri visita in ogni Tenuta, stabilimenti balneari sostenibili, rispettosi del delicato ambiente dunale, visite guidate ed educazione ambientale capillare sul territorio, mobilità alternativa, "dolce" e pubblica; puntando ad integrare la conservazione del patrimonio naturale col tessuto economico del territorio, in ambito agricolo e turistico, tenendo saldi i principi di sostenibilità. Principi che devono essere fatti uscire dal Parco per ispirare buoni atteggiamenti e stili di vita e non venire assediati e rinchiusi al suo interno."

"Il Parco pone vincoli, ha detto l’occupante pro-tempore di palazzo Gambacorti, ignorando in primis la legge. Il Parco applica le leggi, è soggetto alle leggi che distinguono una porzione di territorio dal resto, proprio per salvaguardarne le caratteristiche e con esse anche le nostre comunità", ha detto Ranieri Del Torto, segretario Unione Comunale del Pd

"Abbiamo bisogno di ossigeno e di natura ed abbiamo bisogno di capire come vivere su questo pianeta in modo sostenibile, cioè che permetta anche alle generazioni future di farlo. Cosa che, per colpa di uno sviluppo che ha sacrificato tutto, compreso il futuro, oggi è seriamente compromessa. Ma per Conti è un freno allo sviluppo ed un corpo estraneo, salvo poi dire che lui è per la sostenibilità e per evitare il consumo di suolo, che diamine! Peccato che siano in frontale rotta di collisione, tali proclami, con quei progetti, nati da volontà cementificatorie e di trasformazione che, guarda caso, si ritrovano dentro il Piano Strutturale, svelando gli appetiti miopi di soggetti che vogliono consumare suolo e che della sostenibilità non si curano, visto che si vogliono spianare dune e costruire parchi acquatici dove ora ci sono le pinete costiere: le ultime rimaste, che invece andrebbero legate agli spazi antropizzati, fatte percepire da abitanti e turisti come valore aggiunto, e non ignorate come fa il loro Piano Strutturale". 

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
Il corteo organizzato dal comitato Porta Fiorentina e dall'associazione Sguardo di vicinato ha sfilato da via Cattaneo fino in zona stazione
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Don Andrea Pio Cristiani

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

CORONAVIRUS

Sport

Attualità

Attualità