comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 18°23° 
Domani 16°23° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
domenica 07 giugno 2020
corriere tv
Incidente Arezzo, al Tg1 le immagini dell'auto che sbanda prima dell'impatto

Attualità lunedì 30 maggio 2016 ore 09:49

"Io, straniero nella mia città"

Lo sfogo dello storico dell'arte Luca Nannipieri alla vigilia della premiazione di "Pisani si nasce, pisani si diventa"



PISA — “Pisa mi premia, ma fa a meno di me. Mi premia, però poi decisioni, scelte, ruoli, incarichi, finanziamenti, spettano ad altri, magari non premiati, ma sostenuti nelle loro attività”.

Lo storico dell’arte e volto televisivo di RaiUno, Luca Nannipieri, premiato con il prestigioso premio “Pisani DOC”, ringraziando gli organizzatori del Premio che verrà consegnato a lui, come ad altre 4 personalità della scienza e dell'arte, come Adalberto Giazotto, il fisico nucleare e l'ideatore di Virgo, e Liliana Dell’Osso direttore della scuola di specializzazione di Psichiatria dell'Università di Pisa, sabato prossimo all’Opera della Primaziale Pisana, non usa mezzi termini:

"Sull'arte sono la persona pisana più ascoltata nelle televisioni e sui giornali, avendo una rubrica settimanale sul patrimonio artistico su RaiUno, al Caffè di UnoMattina, e regolari ospitate come storico dell'arte su canali Mediaset e La7 e settimanali come Panorama. I miei saggi sul patrimonio artistico sono pubblicati in ambito accademico. Ma finora Pisa, città d'arte, città con 3 istituzioni universitarie, città con una cattedrale impareggiabile e un sistema museale carente, non ha mai riservato attenzione istituzionale alla mia figura. Ho vicinanza di stima e di affetto verso l'assessore Andrea Serfogli e verso gli ideatori di questo premio Patrizia Paoletti Tangheroni e Roberta Luperini. Per il resto sono stato finora uno straniero verso la città che mi premia. Spero dunque che questo riconoscimento cittadino serva ad invertire la tendenza e a far sì che il merito e la competenza acquisiti sul campo siano effettivamente motivi dirimenti per scegliere gli individui che andranno a comporre la dirigenza degli enti e fondazioni culturali e museali presenti nella città".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Lavoro

Attualità

Cronaca

Attualità