comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 20°25° 
Domani 18°31° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
giovedì 09 luglio 2020
corriere tv
Post Covid, Lamorgese: «In autunno avremo grave crisi economica, c'è rischio concreto di tensioni»

Attualità sabato 12 ottobre 2019 ore 14:10

La riqualificazione del monumento ai Caduti

I lavori in corso al Monumento ( foto fb Dario Rollo )

Sono iniziati i lavori a Cascina, finanziati con una raccolta fondi alla quale ha preso parte anche il vicesindaco reggente



CASCINA — Iniziati i lavori di riqualificazione al monumento dei caduti a Cascina. A darne notizia è il sindaco reggente Dario Rollo che aveva avviato, lo scorso anno, una raccolta fondi con l’intento di migliorare lo storico monumento nella piazza centrale della città. Rollo, insieme a tante altre persone, non solo cittadini cascinesi, che hanno partecipato all’iniziativa. 

I fondi raccolti serviranno per pagare parte dei lavori che consisteranno nell’illuminazione del monumento con il rifacimento dell’impianto, da troppi anni oramai spento, creazione di un manto erboso e relativo impianto idrico intorno alla base, posizionamento di fiori lungo i bordi perimetrali, oltre naturalmente al posizionamento di un pennone dove issare il Tricolore. 

Rollo aveva lanciato l’idea lo scorso anno in occasione del Centenario della vittoria nella Grande Guerra, che si festeggia il 4 novembre. “I monumenti ai caduti sono simboli presenti in tutte le città della nostra amata Italia. Cascina ha numerosi monumenti tra cui quello al centro della piazza nel centro storico, come si conviene. Una statua che rappresenta l'Italia, un’asta che sorregge con il braccio destro che rappresenta l'insegna della Vittoria, con il sinistro porge la corona alla gloria dei Caduti. 

Di sotto vi sono due formelle in bronzo figurato che simboleggiano il sacrificio e l'Italia nuova. Lo stemma del Comune di Cascina precede l'iscrizione commemorativa “I Cascinesi ai caduti per la Patria”. Il monumento è lì a ricordare le persone partite da questa città e mai più tornate. I loro nomi sono incisi nel marmo. Il nostro monumento però, da troppo tempo, era stato abbandonato. La mia iniziativa ha voluto rappresentare qualcosa di tangibile per esprimere gratitudine e rispetto a tutti i soldati, di ieri e di oggi, che hanno sacrificato la propria vita per degli ideali e che hanno costruito e mantenuto libero e sicuro il nostro Paese". 



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Attualità

Cronaca