Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 11:30 METEO:PISA14°26°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 17 giugno 2024
Tutti i titoli:
corriere tv
Conte e la crisi elettorale dei Cinquestelle. Ma che c’entra il governo Draghi?

Politica giovedì 02 giugno 2022 ore 18:36

"No alla base", in migliaia a Coltano

Partito dalla Villa Medicea, il corteo contro ogni nuovo insediamento militare ha percorso le vie di campagna fino a raggiungere l'ex centro radar



PISA — Non senza qualche problema logistico, migliaia di persone hanno raggiunto oggi l'assolata campagna di Coltano per partecipare alla manifestazione promossa dal "Movimento No Base - Né a Coltano né altrove", contro qualsiasi tipo di nuovo insediamento militare sul territorio pisano e, in particolar modo, all'interno del Parco di Migliarino San Rossore Massaciuccoli.

Circa 10mila i partecipanti secondo gli organizzatori, attorno a 3mila per la Questura. Il corteo, partito in ritardo, ha percorso le vie che dalla Villa Medicea portano fino all'ex centro Radar, inizialmente inserito al centro del progetto della Difesa per la nuova base militare da destinare ai carabinieri del Gruppo di Intervento Speciale (Gis), al 1° Reggimento Paracadutisti Tuscania e al Centro Cinofili dell'Arma.

Un progetto da 190 milioni di euro che la Difesa intende comunque realizzare a Pisa, con Comune di Pisa e Regione Toscana disponibili a discuterne, purché si tuteli il Parco e si valorizzino gli edifici abbandonati di Coltano.

Il Comitato per la difesa di Coltano, che ha partecipato alla manifestazione, al termine della giornata ha ringraziato "le svariate migliaia di persone e tutte le associazioni (politiche, sindacali, sociali, ambientali) che hanno dato vita ad una manifestazione straordinaria". 

"Il corteo lunghissimo, colorato e pacifico, sempre rispettoso dell’ambiente - hanno commentato -, è stato aperto dagli striscioni del Comitato e si è snodato tra la Villa Medicea, la Stazione Marconi e l’area radar, ribadendo un fermissimo no all’utilizzo a fini militari di qualunque area di Coltano e degli edifici storici, e una netta opposizione al consumo del suolo. Le istanze espresse nel discorso di apertura della Presidente Gabriella Fusco, e riproposte successivamente da altri componenti, saranno la base del prossimo impegno per un riutilizzo degli edifici del borgo in linea con i vincoli storico artistici, le destinazioni urbanistiche e il piano del parco".

Il Comitato ha ringraziato anche "tutti coloro che hanno contribuito alla ottima riuscita dell’evento, con il proprio generoso impegno e la propria disponibilità. Un ringraziamento speciale alla ditta Salvadori per aver messo a disposizione i trattori, alla Misericordia per il servizio medico, alle forze dell’ordine e a tutti i volontari impegnati nella sorveglianza".


Se vuoi leggere le notizie principali della Toscana iscriviti alla Newsletter QUInews - ToscanaMedia. Arriva gratis tutti i giorni alle 20:00 direttamente nella tua casella di posta.
Basta cliccare QUI

Tag
Iscriviti alla newsletter QUInews ToscanaMedia ed ogni sera riceverai gratis le notizie principali del giorno
L'articolo di ieri più letto
A bordo viaggiavano 3 persone, bloccate dai carabinieri dopo un inseguimento. Denunciati per ricettazione, per due di loro è scattato anche l'arresto
Offerte lavoro Toscana Programmazione Cinema Farmacie di turno

Qui Blog di Blue Lama

QUI Condoglianze



Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Politica

Attualità