comscore
Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 18:30 METEO:PISA13°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 27 novembre 2020
corriere tv
Napoli, davanti al San Paolo l'emozionante omaggio dei tifosi: cori e fumogeni per Maradona

Attualità martedì 14 luglio 2020 ore 16:46

Una relazione tra Covid-19 e malattie reumatiche

Il primo caso al mondo di artrite associata a infezione da nuovo coronavirus è stato studiato dall'Azienda ospedaliero universitaria pisana



PISA — La Reumatologia dell’Azienda ospedaliero universitaria pisana (Aoup) ha pubblicato sulla rivista The Lancet Rheumatology il primo caso al mondo di artrite associata a infezione da SARS-CoV-2, il nuovo coronavirus. Lo studio rafforza il sospetto che il Covid-19 possa rappresentare un fattore scatenante per le malattie autoimmuni sistemiche.

"Durante la pandemia da Covid-19 sono sorte una serie di considerazioni sull'interazione del SARS-CoV-2 con le malattie reumatiche - hanno spiegato dall'Aoup -. Per questo sono state lanciate iniziative internazionali, come la COVID-19 Global Rheumatology Alliance e l’EULAR COVID-19 Database, volte a esaminare i dati sanitari dei pazienti affetti da malattie reumatiche e COVID-19, sulla base dei fattori sociodemografici, della compresenza di più patologie e dell’utilizzo di farmaci immunosoppressori. Le risposte infiammatorie aggressive osservate nei casi più acuti di infezione da COVID-19 sembrano essere collegate a una disfunzione nel sistema immunitario innato".

"Benché rimangano ancora da chiarire molti aspetti - hanno aggiunto -, sembra che alcuni pazienti sviluppino una vera e propria tempesta di citochine (le molecole rilasciate nei quadri infiammatori); questo è uno dei motivi principali per cui alcuni farmaci, che inibiscono l’attività di citochine specifiche, siano sotto osservazione per il trattamento delle infezioni acute da COVID-19. Recentemente, è stata prestata particolare attenzione ai casi segnalati di malattie infiammatorie multisistemiche e di malattia atipica di Kawasaki con concomitante infezione da SARS-CoV-2".

Alla luce di queste considerazioni, e guardando il problema dal punto di vista dei reumatologi, la domanda principale sollevata dal caso discusso su The Lancet Rheumatology è se l’infezione da SARS-CoV-2 possa innescare l’insorgenza di una malattia autoimmune

"Attualmente non è possibile formulare una risposta specifica; tuttavia, ciò che sembra essere cruciale è la necessità di ulteriori indagini sui meccanismi specifici alla base dell'interazione del virus con il sistema immunitario, in particolare per quanto riguarda la potenziale associazione tra infezione SARS-CoV-2 e malattie autoimmuni sistemiche".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Cronaca

Attualità

Cronaca

Politica