comscore
QUI quotidiano online. Registrazione Tribunale di Firenze n. 5935 del 27.09.2013
PISA
Oggi 24°29° 
Domani 19°26° 
Un anno fa? Clicca qui
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
lunedì 03 agosto 2020
corriere tv
Il nuovo ponte di Genova, il «film» della costruzione

Attualità martedì 14 luglio 2020 ore 16:46

Una relazione tra Covid-19 e malattie reumatiche

Il primo caso al mondo di artrite associata a infezione da nuovo coronavirus è stato studiato dall'Azienda ospedaliero universitaria pisana



PISA — La Reumatologia dell’Azienda ospedaliero universitaria pisana (Aoup) ha pubblicato sulla rivista The Lancet Rheumatology il primo caso al mondo di artrite associata a infezione da SARS-CoV-2, il nuovo coronavirus. Lo studio rafforza il sospetto che il Covid-19 possa rappresentare un fattore scatenante per le malattie autoimmuni sistemiche.

"Durante la pandemia da Covid-19 sono sorte una serie di considerazioni sull'interazione del SARS-CoV-2 con le malattie reumatiche - hanno spiegato dall'Aoup -. Per questo sono state lanciate iniziative internazionali, come la COVID-19 Global Rheumatology Alliance e l’EULAR COVID-19 Database, volte a esaminare i dati sanitari dei pazienti affetti da malattie reumatiche e COVID-19, sulla base dei fattori sociodemografici, della compresenza di più patologie e dell’utilizzo di farmaci immunosoppressori. Le risposte infiammatorie aggressive osservate nei casi più acuti di infezione da COVID-19 sembrano essere collegate a una disfunzione nel sistema immunitario innato".

"Benché rimangano ancora da chiarire molti aspetti - hanno aggiunto -, sembra che alcuni pazienti sviluppino una vera e propria tempesta di citochine (le molecole rilasciate nei quadri infiammatori); questo è uno dei motivi principali per cui alcuni farmaci, che inibiscono l’attività di citochine specifiche, siano sotto osservazione per il trattamento delle infezioni acute da COVID-19. Recentemente, è stata prestata particolare attenzione ai casi segnalati di malattie infiammatorie multisistemiche e di malattia atipica di Kawasaki con concomitante infezione da SARS-CoV-2".

Alla luce di queste considerazioni, e guardando il problema dal punto di vista dei reumatologi, la domanda principale sollevata dal caso discusso su The Lancet Rheumatology è se l’infezione da SARS-CoV-2 possa innescare l’insorgenza di una malattia autoimmune

"Attualmente non è possibile formulare una risposta specifica; tuttavia, ciò che sembra essere cruciale è la necessità di ulteriori indagini sui meccanismi specifici alla base dell'interazione del virus con il sistema immunitario, in particolare per quanto riguarda la potenziale associazione tra infezione SARS-CoV-2 e malattie autoimmuni sistemiche".



Tag
 
Programmazione Cinema Farmacie di turno

Ultimi articoli Vedi tutti

Attualità

Attualità

Elezioni 2020

Sport