Questo sito contribuisce alla audience di 
QUI quotidiano online.  
Percorso semplificato Aggiornato alle 21:00 METEO:PISA15°21°  QuiNews.net
Qui News pisa, Cronaca, Sport, Notizie Locali pisa
venerdì 24 maggio 2024

PSICO-COSE — il Blog di Federica Giusti

Federica Giusti

Laureata in Psicologia nel 2009, si specializza in Psicoterapia Sistemico-Relazionale nel 2016 presso il CSAPR di Prato e dal 2011 lavora come libera professionista. Curiosa e interessata a ciò che le accade intorno, ha da sempre la passione della narrazione da una parte, e della lettura dall’altra. Si definisce amante del mare, delle passeggiate, degli animali… e, ovviamente, della psicologia!

​Vespa che passione!

di Federica Giusti - venerdì 19 aprile 2024 ore 07:30

Ieri sono iniziati i Vespa World Day’s e Pontedera si è animata di migliaia di due ruote colorate!

Si è animata anche di malumori e difficoltà, non lo nego, ma non sono la persona adatta per parlare di questo! Lasceremo alla fine dell’evento e a chi di dovere il tirare le somme e fare il bilancio benefici-svantaggi.

Io voglio parlare della Vespa! Vi chiederete: cosa c’entra la Vespa con la psicologia? Beh, detta così ben poco, lo ammetto! Ma è il suo potere simbolico che mi interessa.

La Vespa è sicuramente l’icona per eccellenza di questa città, e dell’Italia in generale. In quasi tutte le famiglie, andando a ripescare nel tempo oppure guardando l’oggi, ce n’è stata almeno una.

I simboli sono elementi che permettono di riconoscersi in qualcosa e rispecchiarsi, e la Vespa questo lo fa da sempre. Nella psicologia dinamica, a partire da Freud, i simboli sono stati oggetto d’interesse proprio per la loro capacità evocativa. E la Vespa, almeno all’inizio, sicuramente era un mezzo attraverso il quale essere liberi, perché permetteva lo spostamento più rapido rispetto a quello a piedi o in bici, ed era abbastanza accessibile, molto più di un’auto. Quindi simboleggiava la libertà, ma anche il benessere.

Mezzo attraverso il quale sono nate tantissime storie d’amore, molte amicizie, rappresenta anche la socialità e la possibilità di aggregazione.

E poi si usava per andare a lavoro o per raggiungere le università, e, quindi, finiva con il simboleggiare anche crescita personale ed emancipazione.

Un solo mezzo, tanti usi diversi e tanti diversi simboli ad esso legati.

Nata nel 1946 come due ruote della rinascita post guerra, da subito fu amata tanto da essere esportata all’Estero ed è diventata icona di film, basti pesare all’intramontabile Vacanze Romane, e di canzoni, come la 50 special dei Lunapop di Cremonini.

Uno scooter, diremmo oggi, che incarna perfettamente l’idea di gioventù e libertà, temi fondamentali nei primi anni ‘50 del secolo scorso, ma sempre molto attuali. Simboleggia un modo di essere e di vivere ed è per questo che sono davvero felice di averne viste di ogni tipo!

So che ognuna di loro, potesse parlare, ci racconterebbe storie, aneddoti, stralci di vita che, trasversalmente, appartengono a tutti noi.

Perché no, non è solo una Vespa, è un simbolo potentissimo!

Quindi godetevi questi giorni e i ricordi che vi affioreranno!

Buoni Vespa day’s a tutti!!!

Federica Giusti

Articoli dal Blog “Psico-cose” di Federica Giusti